Rivitalizzazione del Castello di Grobnico

Intervento del progetto «Uniamoci mediante il patrimonio»

Lavori in corso su uno dei bastioni del Castello

Uno dei dieci interventi inclusi nel progetto “Uniamoci mediante il patrimonio” (Povežimo se baštinom), che unirà Città e Comuni facenti parte dell’Agglomerato urbano di Fiume, è quello che vedrà rinascere lo splendido Castello di Grobnico, che verrà rivitalizzato. Come dichiarato da Ivana Cvitan Polić, sindaco del Comune di Čavle, il valore del progetto ammonta a 3,7 milioni di kune, di cui il 20 p.c. circa verrà finanziato dal Comune.

Il progetto è suddiviso in due parti, dello stesso valore. La prima riguarda la ricostruzione degli spazi al piano superiore del Castello, dove sono collocate la Galleria d’arte contemporanea di Grobnico e la locale Cattedra del sabor ciacavo. Infatti, lo spazio da esse occupato, presenta due manchevolezze: l’ambiente destinato al deposito è troppo piccolo, oscuro, con un entrata in galleria troppo angusta, in cui mancano i sistemi di riscaldamento e raffreddamento. Grazie a questo progetto, verròà rimesso a nuovo l’intero piano al fine di modificare l’ordine degli spazi, rendendoli più rappresentativi, funzionali e agibili. Prevista la ristrutturazione delle pareti, del parquet, dei soffitti e dei servizi igienici e l’adeguamento del sistema di riscaldamento e raffreddamento, il che assicurerà migliori condizioni di vita sia per chi vi lavora che per i visitatori delle varie manifestazioni, che (nel dopo-Covid) potranno venir tenute anche fuori stagione estiva.

L’antica fortezza in tutto il suo splendore

La seconda parte del progetto riguarda i contenuti con cui verrà arricchita l’offerta del Castello. Ci sarà una guida multimediale grazie alla quale i visitatori avranno modo di conoscere, grazie a una tecnologia più moderna, la storia dell’antica fortezza e del Grobniciano in generale. Con l’ausilio di una “realtà virtuale”, la storia si presenterà più interessante anche per i più piccoli, mentre l’hi-tech consentirà di leggere i contenuti nelle varie lingue, il che renderà attraente la visita ai turisti. Sarà possibile, inoltre, ottenere alcuni dati d’interesse relativi ai visitatori: dalla loro provenienza ai contenuti che hanno preferito. Il settore più attraente sarà indubbiamente lo spazio in cui verrà illustrata la costruzione a fasi del castello avvenuta nel tempo.

Per poter afrrontare al meglio tutti i previsti contenuti, il Comune impiegherà, assicurandole un corso educativo, una persona il cui compito sarà promuovere l’offerta del Castello.

Facebook Commenti