Nuove tecnologie: il futuro delle startup

Il convegno «Torpedo days» ha visto la presenza di imprenditori fiumani e di ospiti del Parco tecnologico di Kočevje con cui è stata siglata una collaborazione

0
Nuove tecnologie: il futuro delle startup
Uno dei laboratori del Parco tecnologico “Torpedo”. Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

“Torpedo days”, il convegno che presenta le novità del mondo hi-tech, ha dimostrato di essere un punto di riferimento per gli imprenditori, innovatori e artigiani della Regione. La terza edizione che, come quelle precedenti, si è tenuta nel Parco tecnologico Torpedo, l’incubatore startup fiumano di prima generazione, sito in uno dei capannoni dell’ex Silurificio, ha trattato i temi della robotica e della scienza dell’automazione o automatica e segnato, con la firma di un contratto, la collaborazione attiva con un partner di lunga data, l’Incubatore imprenditoriale di Kočevje (Slovenia).
A salutare i presenti è stata Doris Sošić, responsabile dell’Europa Direct Rijeka, la rete europea d’informazione al servizio dei cittadini, da qualche anno attiva pure a Fiume, che ha sottolineato l’importanza di incontri e scambi di idee di questo tipo volti a promuovere le varie tecnologie industriali, ancora poco conosciute ai nostri imprenditori, e un’economia sempre più sostenibile nella piccola e media industria tramite investimenti.

Fiume sempre più interessante
“Fiume diventa sempre più interessante a livello mondiale per quanto riguarda gli incubatori delle nuove tecnologie, il che ha portato all’interessamento della controparte slovena, l’Incubatore di Kočevje, di cui una nutrita delegazione è presente a questo convegno per educare, ma anche per essere educata, e della corporazione Yaskawa Electric, la quale ci vede come partner futuro a livello nazionale. Le tecnologie moderne sono il campo in cui si sviluppa il Piano europeo che ci consentirà di procedere a pari passo con quello mondiale e in cui noi saremo un collaboratore attivo e attento”, ha dichiarato Dario Zorić, direttore dell’Agenzia di sviluppo Porin.
Marko Stijepić, direttore dell’Incubatore di Kočevje ha ringraziato la controparte fiumana per l’accoglienza. “È il momento giusto per partire. Siamo molto vicini e dobbiamo fare fronte comune e intraprendere un dialogo sempre più costruttivo perché soltanto così saremo concorrenziali sul mercato. I temi scelti sono molto attuali, rappresentano la direzione in cui, in un futuro vicino, si sta avviando l’industria mondiale e noi dobbiamo essere presenti in tutti i campi”.
Nel suo discordo di benvenuto, il sindaco Marko Filipović ha dichiarato che “lo scambio di esperienze sul campo tra interlocutori diversi porta sempre a qualcosa di nuovo, innovativo. Per questo motivo, la Città di Fiume ha avviato i vari incubatori al fine di potenziare e supportare le attività imprenditoriali e innovative dei nostri cittadini”.
Dopo una visita al Parco tecnologico Torpedo e sincerarsi delle molteplici possibilità che esso offre, Dominik Jerzešek della startup slovena nonché rappresentante della corporazione Yaskawa Electric, ha presentato le innumerevoli attività innovative di questo gruppo mondiale. La Yaskawa Electric è leader nei campi della tecnologia d’azionamento, dell’automazione industriale e della robotica. Fondata nel 1915, l’azienda ha sede a Kitakyushu (Giappone) ed è presente nel mondo con 60 succursali. La sua missione principale è ottimizzare la produttività, l’efficienza dei macchinari e dei sistemi industriali attraverso le proprie innovazioni, supportare attivamente l’automazione per un’ampia gamma di settori come l’industria mineraria, l’ingegneria meccanica, automatica, la lavorazione del legno, l’industria degli ascensori, tessile e dei semiconduttori. Alla visita è seguito un dibattito moderato da Dario Zorić. Durante la mattinata gli alunni delle scuole elementari che sono intervenuti all’incontro hanno assistito a una dimostrazione di robotica Kobo e di tecnologia di stampa in 3D.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display