Moschiena e Bersezio: mitologia ovunque intorno a noi

Anche il Comune di Draga di Moschiena e l’abitato di Bersezio partecipano al progetto «Uniamoci mediante il patrimonio», che valorizza il lascito storico-culturale

Il sentiero storico-mitologico alle spalle di Draga di Moschiena

Anche il Comune di Draga di Moschiena, quale membro dell’Agglomerato urbano di Fiume, è incluso nel progetto intitolato “Uniamoci mediante il patrimonio” il cui obiettivo, ricorderemo, è rivitalizzare il patrimonio storico-culturale delle singole località e il settore del turismo basandosi sull’autosostenibilità. Il tutto al fine di migliorare la qualità di vita degli abitanti del luogo e promuovere le zone urbane meno sviluppate, nonché creare un nuovo prodotto turistico-culturale.

Il Castello di Bersezio.

Il progetto vede partecipi varie zone del Quarnerino con un ricco patrimonio storico-culturale, le quali si prestano a una più possente valorizzazione e alla loro messa in funzione del turismo. Nel Comune di Draga di Moschiena ci sono così tre diverse location che una volta rivitalizzate arricchiranno l’offerta turistica e contribuiranno al prolungamento della stagione turistica lungo tutto l’anno. Nel progetto rientrano il Castello di Mošćenice, il Castello di Bersezio e il sentiero storico-mitologico di Trebišća-Perun, per il quale sono previsti sei diversi interventi.

Il minuscolo villaggio di Trebišća

A Mošćenice verrà rimesso a nuovo l’interno del museo e rinnovato l’allestimento della collezione museale. Verranno riprogettati l’entrata e il negozio di souvenir al pianoterra. I vari piani verranno invece provvisti di nuova pavimentazione in legno e di un impianto d’illuminazione hi-tech. L’allestimento museale verrà arricchito da nuovi oggetti d’eposizione e contenuti interattivi. In zona verrà costruito un parco giochi immerso in un un’area verde con panchine e panche in stile… ludico. Il tutto per assicurare ai bambini un posto sicuro in cui giocare.

Il Castello di Bersezio

Novità in vista anche per Bersezio dove verrà rinnovato il locale Centro interpretativo, ovvero la casa natia dello scrittore croato Eugen Kumičić, all’interno della quale operano la biblioteca e l’omonima galleria. La casa manterrà gran parte degli oggetti dal valore storico, con l’aggiunta di mobilio, di un sistema audio e di uno schermo digitale al pianoterra, nonché di proiettori e sistemi audio per le necessità della sala polivalente posta al primo piano. Oltre al Centro interpretativo, a Bersezio sorgerà uno spazio dedicato alle attività sportive, alla ricreazione e al divertimento per bambini. Il parco giochi si adeguerà all’ambiente boschivo e ai muri a secco presenti in zona. L’idea principale è realizzare uno spazio in natura in cui trascorrere il tempo libero praticando lo sport.

La casa natia di Eugen Kumičić

Per quanto concerne il sentiero di Trebišća-Perun, che omaggia l’antica mitologia slava, esso verrà rinnovato con tanto di allestimento di una mostra nella futura “Casa degli alberi del mondo”, che troverà posto in una casa rurale in pietra a Trebišća. Risulterà essere uno spazio d’accoglienza per i visitatori, con un negozio di souvenir, uno spazio espositivo e un punto informativo del prossimo Centro europeo per la presentazione della cultura proto-slava. Non mancherà, nel cuore del bosco, un nuovo parco giochi il quale si collegherà al sentiero mitologico che sarà in funzione di gruppi turistici e comitive organizzate di alunni.

Sei interventi sono previsti per la zona di Trebišća-Perun

Il valore complessivo degli interventi è di 8.848.571,75, di cui 2.413.579,97 verranno finanziati dal Comune di Draga di Moschiena. Gran parte dei lavori dovrebbero venir terminati nel corso del 2021, come pure quelli in piano nei centri di Bersezio e Mošćenice. La conclusione del progetto in sé è prevista entro la fine del 2022.

Facebook Commenti