Fiume. Come fare agricoltura in modo sostenibile

Interessante lezione online grazie al Consolato generale d’Italia a Fiume e all’Ambasciata italiana

Il palazzo che ospita la Scuola media superiore italiana di Fiume.

Il Consolato Generale d’Italia a Fiume unitamente all’Ambasciata d’Italia a Zagabria ha organizzato per lunedì 5 ottobre, un particolare evento nell’ambito del Festival dello sviluppo sostenibile – che ogni anno Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), promuove a Roma – al quale prenderà parte attiva la Scuola media superiore italiana. “Quest’anno l’evento si svolgerà in modo diverso a causa delle misure epidemiologiche – ha annunciato sin d’ora il Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini –. Ci saranno incontri online ai quali prenderanno parte anche personaggi di stampo internazionale. Assieme all’Ambasciata, abbiamo deciso di organizzare una lezione per gli allievi della SMSI avente come tema ‘Come fare agricoltura in modo sostenibile’. Infatti, i tema della sostenibilità e dei cambiamenti climatici non soltanto sono argomenti scottanti di questi tempi, ma sono anche due fattori strettamente collegati tra loro. È stato dimostrato che l’odierno modo di produrre influisce direttamente sul riscaldamento globale, motivo per cui, se ci occupiamo di agricoltura sostenibile, riusciremo a dare una mano anche all’ambiente. Vogliamo sensibilizzare i ragazzi su questi temi e prepararli ad affrontare le importanti sfide del futuro”, ha concluso Bradanini.

L’interessante lezione online verrà condotta dal professore Filiberto Altobelli, ricercatore presso il Consiglio per la ricerca agricola e analisi dell’economia agraria – CREA nonché esperto scientifico presso la rappresentanza italiana all’ONU. L’incontro sarà basato su un’interazione nel corso della quale gli allievi saranno invitati a partecipare attivamente tramite domande o osservazioni. In collegamento, per presentare l’iniziativa e per rivolgere un saluto ai partecipanti, ci saranno anche il Console Generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini, e l’Ambasciatore d’Italia in Croazia, Pierfrancesco Sacco. Un’iniziativa decisamente interessante, dal tema molto attuale, che avrà certamente grande riscontro tra gli allievi dell’ex Liceo.

Facebook Commenti