Abbazia è pronta per il cambiamento

Passaggio delle consegne tra Ivo Dujmić e Fernando Kirigin

Pugno contro pugno tra Ivo Dujmić e Fernando Kirigin

Ufficializzato il cambio della guardia nell’amministrazione cittadina di Abbazia. Il passaggio delle consegna si è svolto ieri, nella sede della municipalità a Volosca. Dopo 12 anni di “dominio”, Ivo Dujmić ha consegnato il timone della Città a Fernando Kirigin, nuovo sindaco della Perla del Quarnero, che in questo mandato verrà affiancato dalla sua vice, Kristina Đukić.

 

L’ormai ex primo cittadino, affiancato dai suoi vice Vera Aničić ed Emil Priskić, ha voluto salutare tutti i rappresentanti dei media, giunti numerosi all’evento. “Faccio gli auguri al nuovo sindaco, ma voglio innanzitutto ringraziare tutti quei cittadini che mi hanno dimostrato la loro fiducia e che sono stati tantissimi, più di coloro chi mi hanno scelto nel 2017. Questo è stato un grande onore per me. Ringrazio i miei vice. Al mio successore lascio una città leader in tutti i campi, pronta per la stagione turistica. Firmando questa documentazione, che consegno al nuovo sindaco, devo sottolineare che lascio sul conto della Città oltre 10 milioni di kune di Bilancio per il 2020, che può venire attuato da subito, 20 milioni di kune per interventi che non sono stati realizzati, nonché 20 milioni di kune dai Fondi europei per vari progetti. Per gli ultimi si dovrà bandire un concorso affinché possano venire realizzati già a settembre. Sono mezzi che rientrano per lo più nell’ambito del progetto Agglomerato urbano e che riguardano la ristrutturazione di Villa Angiolina, del suo Parco e del vivaio, come pure dei Giardini americani”.

Emil Priskić, Vera Aničić, Ivo Dujmić, Fernando Kirigin e Kristina Đukić

«Lascio una città leader»

“Il Centro MOHO di Volosca è a buon punto – ha proseguito –, come pure tanti altri progetti avviati da poco. Tutte le aziende e gli enti lavorano in positivo. Nella municipalità sono al momento impiegate 60 persone, alcune delle quali raggiungeranno a breve il pensionamento. Abbiamo introdotto nuove tecnologie per essere quanto più trasparenti. L’Ente per il turismo ha ottenuto tantissimi riconoscimenti, abbiamo avuto il più bell’Avvento in assoluto e finalmente abbiamo un ottimo partner nella Liburnia Riviera Hotels (LRH), che eleverà ulteriormente la destinazione. Spero che la situazione con la pandemia si calmi e che i primi risultati turistici siano visibili già a fine estate. Abbiamo aiutato imprenditori e artigiani con sussidi pari a 10 milioni di kune durante il lockdown, e annullato la sovrattassa per venire incontro ai cittadini. La documentazione per l’ampliamento della scuola è pronta, come anche quella relativa alla costruzione della Casa della salute e della Caserma dei Vigili del fuoco. La Città è proprietaria di 100 appartamenti e 116 vani, che vengono dati in affitto. In questi 12 anni ho guidato la Città in maniera onesta e con onore, e questo non potrà togliermelo nessuno”, ha affermato Ivo Dujmić.

Ha preso poi la parola il nuovo sindaco, Fernando Kirigin. “La campagna elettorale è finita, guardiamo al futuro. Il mio mandato inizia in questo momento. Firmerò, come da protocollo, la documentazione che mi viene consegnata, ma in futuro, assieme ai miei collaboratori, controllerò più attentamente il tutto. Non penso ci saranno dei problemi, però è un dato di fatto che i cittadini di Abbazia hanno deciso di scegliere un cambiamento, il che significa che probabilmente non erano soddisfatti di ciò che veniva loro offerto. I cambiamenti ci saranno e ci daremo da fare sin da subito a favore dei cittadini. Ora ci dedicheremo alla stagione turistica, che dipenderà dall’andamento dell’epidemia. In quanto a progetti, realizzeremo quelli che riterremo opportuni, senza accantonare quelli validi, a differenza di quanto ho letto in questi giorni sui social media. Sono insinuazioni non vere. Si tratta di mezzi pubblici e non privati. Per quanto riguarda l’amministrazione cittadina, ci saranno sicuramente dei cambiamenti e di questo i cittadini verranno informati. Vogliamo avere il massimo della trasparenza per evitare domande inutili”, ha detto Kirigin.

Alla domanda dei giornalisti su quali saranno i progetti di maggiore priorità, ha risposto che tutti verranno trattati allo stesso modo, anche se verrà data precedenza alla costruzione del garage in zona Črnikovica a Volosca.

Battibecco sulle azioni LRH

Una domanda riguardante la compravendita di azioni LRH, ha provocato un breve battibecco tra Kirigin e Dujmić. “La situazione relativa alla vendita delle azioni è a dir poco devastante anche a causa del Covid-19, ma prima di tutto per il fatto che non sono state vendute quando si era presentata l’occasione. Al prezzo odierno non potranno venire vendute di sicuro. Dovremo attendere tempi migliori. Noi abbiamo il 25 p.c. +1 delle azioni e ora non abbiamo più tempo per le trattative affinché la città venga finalmente riconosciuta leader nel turismo”, ha detto Kirigin, al che Dujmić ha risposto che per la vendita delle azioni c’è sempre tempo, e che la cosa più importante è elevare la destinazione ai massimi livelli. “Non vendendo le azioni quando quando c’è stata la possibilità di farlo, abbiamo perso 100 milioni di kune. La decisione presa all’epoca, risulta oggi sbagliata”, ha concluso Fernando Kirigin. Il nuovo Consiglio cittadino dovrebbe venire costituito il prossimo 15 giugno.

Facebook Commenti