Tuffo nella storia locale con i personaggi illustri

La ricerca, presentata al Gravisi, a cura di Nicoletta Casagrande raccolta nel Piccolo dizionario biografico

0
Tuffo nella storia locale con i personaggi illustri
Shaarj-Jamal Voci e Nicoletta Casagrande. Foto: GIanni Katonar

Un tuffo nella storia della città, dai suoi albori al Memorandum di Londra del 1954. Vuole essere concentrata in questo ampio periodo storico la ricerca sui capodistriani importanti, raccolti nel Piccolo dizionario biografico, redatto da Nicoletta Casagrande, nota ai connazionali per essere la responsabile dell’Info-libro, presentato mercoledì sera a Palazzo Gravisi. L’autrice, che ha interloquito con il ricercatore triestino Shaarj-Jamal Voci, si è detta onorata di aver potuto condurre una vasta ricerca sulle biografie dei personaggi di Capodistria, cercando di carpirne qualche segreto nascosto, ma soprattutto di far emergere dai testi il grande patrimonio storico della Capodistria antica, che va preservato per le generazioni future, non facendo scadere nel dimenticatoio personaggi di spicco dell’arte, della letteratura e delle scienze. Le biografie sono state curate dallo storico, Kristjan Knez. Ad intercalare i dati biografici pure delle splendide foto dei palazzi, delle residenze delle famiglie più in vista oppure degli angoli più pittoreschi, firmate da Jasmina Podlesek. Alcune immagini provengono dagli archivi privati di note famiglie come i Ponis e gli Scher, ringraziati per la collaborazione. Imponente la bibliografia finale che, come detto nell’occasione, può fungere da base per ulteriori studi. La Casagrande dopo aver ringraziato, per l’opportunità che le è stata fornita di condurre la ricerca, la CAN di Capodistria e quella Costiera, con i rispettivi presidenti, Fulvio Richter e Alberto Scheriani, nonché la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” e il suo presidente e vicesindaco, Mario Steffè, ha precisato che non ha la pretesa di aver firmato un’opera accademica. Si è, però, detta sorpresa dell’interesse che il lavoro ha suscitato tra i media e la cittadinanza. Non a caso la Sala nobile di Palazzo Gravisi era stracolma di appassionati di storia locale, desiderosi di sentire i criteri usati per redigere il dizionario e di conoscere qualche aneddoto meno noto della ricca storia cittadina.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display