Capodistria, celebrazioni per San Nazario

Da domani il via alla serie di avvenimenti in città con l’inclusione della CI dalla prossima settimana

Il busto del Patrono in processione

CAPODISTRIA| Iniziano domani, venerdì, i festeggiamenti per San Nazario, Patrono della città. Le già tradizionali iniziative, promosse dal Comune e dalla Diocesi, sono state arricchite quest’anno grazie al sostegno del Porto di Capodistria. Coordinerà le varie manifestazioni l’Ente “Koper-Otok”. A fungere da prologo alle celebrazioni sarà il concerto dell’Ottetto “Aljaž” nella chiesa di San Basso, in Muda. La stessa piazza accoglierà sabato, dalle ore 10 alle 23, la fiera locale dei prodotti tipici, dove spicca la lavanda, da sempre abbinata al Santo, anche perché in questo periodo le sue piante raggiungono l’apice della fioritura. Sul palco saliranno i gruppi culturali dell’entroterra capodistriano e il complesso folk “Mandrač” di Capodistria. Alle 21 appuntamento con il grande concerto di Tinkara Kovač, una delle cantanti più apprezzate in città. Domenica si svolgerà l’attesa parte religiosa della ricorrenza. Alle ore 10 la statua di San Nazario sarà portata in processione attorno al Duomo, con l’accompagnamento dell’Orchestra di Boste e a seguire la Santa Messa. Alla festa di San Nazario parteciperà, come ogni anno, anche la Comunità degli Italiani di Capodistria. Martedì, 18 giugno a Palazzo Gravisi, è in agenda la presentazione del libro di Giuseppe Cuscito “Trieste. Diocesi di frontiera. Storia e storiografia”. Il 20 giugno, invece, sarà aperta la mostra fotografica “L’ultima processione. Culto di San Nazario e devozione popolare nelle fotografie di Libero Pizzarello”. Il giorno dopo, sempre in CI, si terrà il torneo di briscola per la Coppa San Nazario, mentre la giornata di sabato è riservata alla gara di pesca da natante e di pesca subacquea, in collaborazione con l’Associazione dei pescatori e barcaioli “Porporella”. Alle ore 20 avrà luogo il tradizionale ritrovo sociale in sede con la “Sardelada”.

Facebook Commenti