Il 2022 proclamato «Anno Tartiniano»

Dal governo sloveno l’impulso a celebrare il grande compositore nel 330.esimo dalla nascita a Pirano

0
Il 2022 proclamato «Anno Tartiniano»

Il governo sloveno ha proclamato il 2022 “Anno Tartiniano”. Il Ministero della Cultura ha invitato Associazioni, operatori culturali e musicisti a proporre eventi e programmi concreti per celebrare il prossimo anno i 330 anni dalla nascita del noto compositore piranese, Giuseppe Tartini.

La statua di Giuseppe Tartini

Nel comunicato stampa si ricorda la sua biografia, dalla nascita a Pirano, nella casa che oggi ospita la locale Comunità degli Italiani, ai suoi studi a Padova, per passare poi ad Assisi dove si dedicò allo studio della musica, per fare poi ritorno come primo violinista della Basilica padovana di Sant’Antonio. Diede vita a una scuola per violinisti, con allievi provenienti da tutto il mondo. L’attività pedagogica gli valse il titolo di Maestro delle Nazioni. Il suo genio musicale, coltivato grazie all’influenza del compositore barocco Angelo Corelli, produsse oltre 130 composizioni, tra le quali la più invidiata porta il titolo “Il trillo del diavolo”.

Il violino del Maestro delle Nazioni

Pirano ha celebrato in vari modi il suo cittadino più famoso, dal monumento collocato sulla piazza che porta il suo nome a numerosi eventi musicali che hanno riproposto i brani dell’opus tartiniano, eseguiti da famosi violinisti, che spesso hanno usato lo strumento originale di Tartini. Lo scorso anno era stato ricordato il 250.esimo anniversario della sua morte, avvenuta a Padova nel 1770. Sempre in prima fila per ricordare il grande musicista, la locale Comunità degli Italiani che sarà assoluta protagonista anche nel 2022. Nell’impegno teso a coordinare le attività per conto del Comune di Pirano un ruolo principale spetta oltretutto al vicesindaco, Manuela Rojec, che è anche presidente della CI piranese. “Accogliamo la decisione del governo sloveno, sollecitata dal Comune di Pirano, con un senso di orgoglio nella speranza che possa contribuire a celebrare nel migliore dei modi l’anniversario di Tartini e rendergli il dovuto omaggio. Abbiamo già pronto, in linea di massima, un ricco calendario di avvenimenti che si susseguiranno a partire dai primi mesi dell’anno entrante. Ad esempio, in febbraio si esibirà il noto maestro Salvatore Accardo con l’Orchestra “Ferruccio Busoni”. Sono in corso contatti giornalieri per concordare iniziative che possano fare di Pirano nel 2022 un polo turistico- culturale. Concrete sono le iniziative comuni già definite con Trieste. Per quanto ci riguarda l’auspicio è che la cerchia di soggetti intenzionati a ricordare l’anniversario del compositore sia quanto più vasta. Nel nome di Tartini ci auguriamo pure che si rafforzi la collaborazione all’interno della CNI e che la musica possa unire le nostre istituzioni”, ci ha dichiarato Manuela Rojec.

Casa Tartini, sede della CNI

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display