Primi passi per la ferrovia confine-Pinguente-Pola

La stazione ferroviaria di Pola

Il ministro del Mare, del Traffico e delle Infrastrutture, Oleg Butković, e il presidente del Consiglio d’amministrazione di HŽ Infrastruktura (la società delle Ferrovie croate che gestisce le infrastrutture), Ivan Kršić, hanno firmato un accordo sulla preparazione di uno studio sulla ricostruzione e la modernizzazione della tratta ferroviaria R101 dal confine con la Slovenia attraverso Pinguente fino a Pola.
Il ministro ha dichiarato che si sta investendo molto nelle infrastrutture di trasporto in Istria, ma ha avvertito che c’è la necessità di ricostruire la ferrovia, esprimendo la convinzione che si possa fare affidamento sull’aiuto dei fondi europei per la realizzazione di quanto preventivato. Il tratto dal confine croato-sloveno a Pola è lungo circa 90 chilometri e attualmente è percorso una ventina di treni al giorno. Lo studio dovrebbe essere completato entro un anno e il valore dello stesso è stimato intorno ai 5 milioni di kune.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.