Plenković: «Sputnik V? Perché no…»

Il premier croato Andrej Plenković

“Mi aspetto l’arrivo di almeno 600mila dosi entro fine marzo, con almeno 400mila cittadini vaccinati”: è quanto affermato dal primo ministro della Croazia, Andrej Plenković, durante la visita nell’area ragusea, in risposta alla crisi dei vaccini. Tutto questo senza contare l’opzione Sputnik V, per la quale il governo russo ha rilasciato una nota dicendo di essere pronto a fornire alla Croazia tutte le dosi di vaccino necessarie, senza alcuna limitazione in fatto di quantitativi e senza ritardi nella distribuzione. “In un momento come questo, con le dosi che scarseggiano è importante valutare tutte le possibilità. L’Agenzia croata per i farmaci è al lavoro per valutare le possibilità che ci sono, anche da un punto di vista legale. Si agirà però soltanto dopo che l’Agenzia europea del farmaco avrà approvato il vaccino russo, ha spiegato Plenković.

Facebook Commenti