Pandemia. Protesta sui generis in Corso, messaggi folcloristici

La protesta di oggi in Corso a Fiume. Foto: fiuman.hr

Nonostante sia in vigore il divieto di raduni pubblici in tutta la Croazia, oggi in Corso a Fiume si è tenuta una manifestazione di protesta denominata “Esci e combatti!”. Tra i 30 e i 40 manifestanti hanno partecipato all’evento, decidendo di inviare una serie di messaggi, alcuni di natura complottista, altri tipicamente populisti e alcuni da considerare vicine alle “teorie della cospirazione”. Così si sono sentiti gridare slogan del genere: “Le misure della task force non salvano, ma uccidono”, “Stop 5G” (in riferimento al fatto che la connessione superveloce sarebbe alla base del virus), “Chiediamo l’immediata fine di tutte queste misure assurde”, “Chi finanzia la task force della Protezione civile nazionale per mentirci?”. Evidentemente i due mesi di misure straordinarie a qualcuno ha causato turbe psichiche preoccupanti. Proteste del genere hanno avuto luogo alle 11.11 anche a Zagabria e Spalato.

Facebook Commenti