Mattarella a Pahor: «Un’espressione di sincera amicizia»

Il Presidente della Repubblica Italiana ha scritto una lettera a mano con cui ha voluto esprimere la sua gratitudine al Capo dello Stato sloveno per il videomessaggio

Sergio Mattarella e Borut Pahor. Foto quirinale.it

“Signor Presidente e caro amico Borut Pahor, desidero ringraziarla con particolare intensità per il videomessaggio con il quale ha espresso a me e all’Italia la solidarietà a suo nome e a quello dell’amico popolo sloveno. È stata un’espressione importante di sincera amicizia e partecipazione, sottolineata in particolare dall’uso della lingua italiana”. Con queste parole scritte di suo pugno il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha voluto esprimere la sua gratitudine al Capo dello Stato sloveno per il videomessaggio in lingua italiana con il quale ha manifestato la sua vicinanza all’Italia nella triste circostanza della pandemia da coronavirus. Mattarella nel suo messaggio a Pahor ha evidenziato pure che le parole pronunciate dal Presidente sloveno sono state “un’importanza conferma del legame che unisce Slovenia e Italia e della stima reciproca”. La lettera è stata pubblicata da Pahor sul suo profilo Facebook.

Il titolare del Quirinale ha concluso il suo messaggio con queste parole “Grazie caro Presidente, con sincera amicizia, Suo Sergio Mattarella”.
Ricordiamo che il Presidente della Repubblica di Slovenia, nel suo videomessaggiodi solidarietà a Mattarella e all’Italia aveva sottolineato: “Egregio signor Presidente, mio caro amico Sergio Mattarella, cari amici italiani in qualità di Presidente della Repubblica di Slovenia e a nome di tutto il popolo sloveno desidero esprimervi la nostra solidarietà nella lotta comune contro il coronavirus. Manifestiamo la nostra profonda ammirazione per il popolo italiano, che in questo momento difficile sta dando una grande prova di determinazione, coraggio e speranza. La Slovenia sente la vostra tristezza e prova gioia per i vostri successi. Impegnandoci insieme alle altre nazioni europee, ne usciremo vittoriosi! Andrà tutto bene!”.

Il videomessaggio di Pahor tutto in italiano, senza la traduzione in sloveno, a confermare ulteriormente la vicinanza tra i due popoli, era stato accolto molto positivamente anche nel Friuli Venezia Giulia, come una conferma della volontà di sviluppare ancor di più i rapporti d’amicizia e collaborazione tra le aree contermini, con la speranza anche di un superamento delle barriere erette di nuovo al confine dopo tanti anni a causa della pandemia da Covid-19.
Il Capo dello Stato sloveno, lo ricordiamo, ha manifestato con un messaggio all’omologo Zoran Milanović la sua vicinanza anche al popolo croato nella comune lotta contro il coronavirus. Pahor ha rilevato che la Slovenia comprende le sofferenze, ma si rallegra anche per i successi del popolo croato negli sforzi per arginare la pandemia e ha espresso la convinzione che insieme agli altri popoli e Stati europei si riuscirà a vincere questa grande battaglia.

Facebook Commenti