Fiume. Si parte con i tamponi «drive in»

Nelle ultime 24 ore nella Regione litoraneo-montana registrato un nuovo caso di coronavirus, ma 11 persone sono guarite

La sede dell'Istituto per la salute pubblica di Fiume. Foto Ivor Hreljanovic

Un nuovo caso e 11 guariti nelle ultime 24 ore a Fiume e dintorni. Lo ha detto il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina, nel punto stampa quotidiano davanti alla sede della Contea.
Tamponi “drive in” da oggi anche a Fiume. Lo ha annunciato la task force regionale e saranno effettuati dalla comodità della propria automobile davanti all’Istituto per la salute pubblica in Mlaka. Naturalmente il tampone “drive in” sarà effettuato solo alle persone che saranno inviati dagli epidemiologi.
Intanto, i primi quattro pazienti affetti da coronavirus sono stati trasportati oggi alla Thalassotherapia di Crikvenica. Si tratta di persone asintomatiche o i cui sintomi sono molto lievi e che liberano così i posti all’Ospedale di Fiume. Tra oggi e domani altri 4 pazienti saranno trasferiti a Crikvenica, dove sono a disposizione 66 posti per le persone affette da coronavirus.
L’Ospedale di Fiume ha ricevuto tre respiratori donati dall’Amicizia croato -tedesca di Karlsruhe. Infine, è stato reso noto che la Regione litoraneo-montana ha deciso di stanziare 100mila kune che saranno versati alla Città di Zagabria colpita dal terremoto. Altre 50mila kune sono stati inviate alle casse della Regione di Krapina e dello Zagorje, dove il sisma ha causato gravi danni.
Zlatko Komadina ha concluso l’incontro con i giornalisti annunciando che non si taglierà la stipendio, ma che donerà un terzo della sua mensilità alla Croce rossa.

Facebook Commenti