Croazia. Proteste in varie città contro le misure antiepidemiche

La protesta svoltasi a Fiume. Foto: Goran Kovacic/PIXSELL

In varie città del Paese, tra cui Fiume, Dubrovnik (Ragusa), Osijek e Spalato si sono svolte oggi proteste contro le misure antiepidemiche. Gli eventi avutisi in Croazia rientrano nel quadro della campagna denominata Raduno mondiale per la libertà riguardante l’espressione, il movimento, la scelta, l’assembramento e la salute. L’azione è nata in Germania per espandersi poi in 180 città di tutto il mondo. “Vogliamo esprimere il nostro malcontento per le restrizioni attuate che però non corrispondono alla situazione epidemiologica. Sappiamo tutti che il virus esiste e che dobbiamo fare attenzione ma queste misure stanno distruggendo anche l’economia”, hanno fatto sapere i manifestanti. Reputano anticostituzionali le limitazioni ai confini e vogliono che i loro figli possano andare a scuola normalmente e che tutto funzioni regolarmente.

La protesta svoltasi a Spalato

I manifestanti a Osijek

Gli striscioni a Dubrovnik (Ragusa)
I manifestanti in Corso a Fiume

Facebook Commenti