Croazia. Kuna addio, da mezzanotte solo euro

0
Croazia. Kuna addio, da mezzanotte solo euro

Sabato 14 gennaio, è stato l’ultimo giorno della kuna. Da mezzanotte non è più la valuta ufficiale della Croazia e va definitivamente in pensione dopo 28 anni e mezzo di onorato servizio (entrò in vigore il 30 maggio 1994). Da domenica, 15 gennaio, perciò, l’euro diventa l’unica valuta ufficiale in Croazia, ponendo termine al periodo di doppia circolazione, che è andato avanti da Capodanno. La doppia esposizione, però, durerà fino alla fine del 2023, con i prezzi in euro in bella evidenza, mentre quelli in kune, con l’applicazione del tasso di conversione ufficiale di 1 euro = 7.53450 kune, in caratteri minuscoli. Lo scopo è duplice: permettere ai cittadini di abituarsi più facilmente alla nuova valuta e controllare se i commercianti nell’atto della conversione rispettano tutte le disposizioni di legge e quelle etiche, attorno alle quali in questi giorni c’è un gran polverone a causa dell’aumento notevole dei prezzi.
Le kune, anche se non avranno più corso legale, potranno essere sostituite per tutto l’anno in corso agli sportelli delle banche, negli uffici postali e in quelli dell’Agenzia finanziaria (Fina), in modo gratuito. Un compenso sarà dovuto soltanto nel caso nel corso di una transazione si vorrà sostituire più di 100 banconote e più 100 monete. Dal 2024, le kune potranno essere sostituite con gli euro soltanto agli sportelli della Fina.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display