Croazia, colpo di scena: rinviato il green pass nella Sanità

Due infermiere al lavoro. Foto Dusko Jaramaz/PIXSELL

Colpo di scena sul fronte dell’emergenza sanitaria in Croazia. Lunedì sera, 27 settembre, il quotidiano zagabrese Jutarnji list, sempre molto vicino al governo, ha pubblicato la notizia secondo la quale il 1.mo ottobre non scatterà l’obbligo del green pass nel sistema sanitario e dell’assistenza sociale. Secondo le fonti sentite dal giornale, l’introduzione del certificato potrebbe arrivare forse il 4 ottobre. Il motivo? I Ministeri competenti non hanno ancora elaborato nei dettagli le istruzioni per gli istituti ai quali si s riferisce l’obbligo del lasciapassare. Il problema principale riguarda le eventuali sanzioni verso coloro che non saranno muniti del green pass, ossia che rifiuteranno di vaccinarsi o di sottoporsi a tampone molecolare.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.