Ancora guai per la Caronte: sequestrati tre traghetti

La società siciliana era balzata agli onori della cronaca anche a Fiume, dove il traghetto Giuseppe Franza, che avrebbe dovuto collegare il capoluogo quarnerino con l’isola di Cherso (Cres), è rimasto fermo per oltre mesi a causa del mancato rilascio dei permessi da parte delle Autorità portuali

Il Giuseppe Franza fermo in porto a Fiume la scorsa estate. Foto Žejjko Jerneić

La scorsa estate aveva fatto parlare di sé a Fiume con il traghetto Giuseppe Franza, che avrebbe dovuto collegare il capoluogo quarnerino con l’isola di Cherso (Cres), ora finisce sulla cronaca giudiziaria anche in Italia. Si tratta della Caronte&Tourist, la compagnia leader nei collegamenti marittimi nello Stretto d Messina, contro i cui vertici sono ipotizzati i reati di truffa per il conseguimento di pubbliche erogazioni, falsità ideologica e frode nelle pubbliche forniture, scrive corriere.it. Nel 2016 la Regione Sicilia aveva affidato alla Caronte & tourist isole minori spa una delle linee più frequentate durante la stagione estiva: Trapani-Isole Egadi. Ora, sottolinea repubblica.it, si scopre che i traghetti utilizzati avrebbero pesanti carenze per il trasporto delle persone “a mobilità ridotta”, disabili, anziani e mamme incinte. Le indagini del nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, coordinate dalla procura di Messina, hanno portato al sequestro delle tre navi che si sono alternate sulla rotta: i traghetti Pace, Caronte e Ulisse. Rampe di accesso, bagni e porte non sarebbero a norma.
Il caso in Croazia
Tornando alle vicissitudini della società in Croazia, ricorderemo che il traghetto Giuseppe Franza ha lasciato il porto di Fiume nell’ottobre scorso, dopo che per oltre tre mesi era rimasto ormeggiato sul molo Orlando nel tentativo, poi rivelatosi vano, di introdurre la linea stagionale Fiume-Faresina (Porozina) che sarebbe dovuta essere operativa dal 15 luglio al 30 settembre. A far saltare il collegamento era stato il mancato rilascio dei permessi da parte delle Autorità portuali di Fiume e di Cherso (Cres).

Facebook Commenti