Dopo 18 anni Istra in finale di Coppa: Rijeka Ko (3-2)

Diciotto anni d’attesa. Era il 2003 quando l’Istra, allora guidato da Elvis Scoria, giocò la prima e l’ultima volta la finale di Coppa Croazia, perdendo nella doppia sfida con l’Hajduk. Oggi l’exploit è riuscito all’undici di Jumić che ha eliminato nella gara unica di semifinale il Rijeka, detentore del torneo. Una gara spettacolare quella giocata al Drosina, con il primo tempo dominato dai padroni di casa che hanno segnato tre reti. Un vantaggio che si è dimostrato incolmabile per i fiumani, anche se sono andati vicini all’impresa di annullare questo triplice vantaggio, ma la rincorsa si è fermata sul 3-2. Per la grande gioia dell’Istra 1961, che ora attende nella finalissima del 19 maggio la vincente della sfida tra Dinamo e Gorica.
I padroni di casa sono subito passati in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Šutalo è stato il più alto di tutti e ha insaccato. Il Rijeka ha cercato di riportare subito la gara nei binari desiderati, ma al 23′ il giapponese Hara a tu per tu con Nevistić, è stato freddo e ha portato gli istriani sul 2-0. L’Istra è un rullo compressore e allo scadere del primo tempo ha realizzato il terzo gol con Guzina.
La ripresa si è aperta nel migliore dei modi per il Rijeka chiamato a una vera e propria impresa. Drmić, infatti, ha accorciato le distanze al 53′ dopo un controllo del Var sulla posizione di partenza dell’attaccante fiumano. E al 72′ Murić ha riaperto il match trasformando un calcio di rigore, assegnato dall’arbitro Strukan per fallo di Šutalo su Capan. Ma fino alla fine l’Istra ha mantenuto il vantaggio e si è qualificata per la finalissima.

Istra 1961-Rijeka 3-2

MARCATORI: 1-0 Šutalo al 6′, 2-0 Hara al 23′, 3-0 Guzina al 44′, 3-1 Drmić al 53′, 3-2 Murić (R) al 72′.
ISTRA 1961 (3-4-3): Lučić, Šutalo, Galilea, Tomašević (dal 76′ Perera), Bosančić, Navarro, Ivančić (dal 76′ Špoljarić), Levitt (dal 64′ Halilović), Guzina (dall’87’ Bande), Hara, Gržan. All.: Danijel Jumić.
RIJEKA (4-2-3-1): Nevistić, Tomečak (dall’89’ Yateke), Capan, Galović, Štefulj (dal 46′ Velkovski), Čerin (dal 46′ Kulenović), Lončar, Murić, Andrijašević, Menalo (dal 46′ Liber), Drmić. All.: Goran Tomić.
ARBiTRO: Strukan di Spalato.
NOTE: stadio Drosina. Ammoniti: Lončar, Murić, Hara, Galilea, Guzina, Lučić.

Il tecnico dell’Istria, Vedran Jumić
L’allenatore del Rijeka, Goran Tomić

Facebook Commenti