Covid e calcio. Chiude il Drosina di Pola

Al Drosina porte chiuse per le prossime gare. Foto Srecko Niketic/PIXSELL

Nel momento in cui la situazione epidemiologica in Croazia si sta deteriorando, lo stadio Aldo Drosina di Pola torna a chiudere i battenti al pubblico. Dalla Federcalcio affermano che si tratta di una decisione autonoma dell’Istria 1961 e che non influirà automaticamente su altri impianti della Prima Lega di calcio croata. Il commissario per le competizioni, Josip Brezni, ha detto che l’Istra aveva annunciato una decisione del genere perché segue le decisioni dell’Unità di crisi della Protezione civile territoriale. “Non mi aspetto che questa decisione sia applicata in tutto il Paese, ma è possibile che alcune task force regionali vietino gli eventi pubblici, e quindi l’assembramento negli stadi”. A questo proposito, le società sono in contatto con le autorità della Protezione civile, ha spiegato Brezni, aggiungendo che la Federcalcio “non può influenzare le decisioni dei singoli club”.

Facebook Commenti