Una domenica a Laurana tra castagne, alloro e musica

La CI locale promuove una mostra fotografica dei fratelli Jerko e Vladimir Gudac e il concerto di Mario Lipovšek Battifiaca

Vladimir Gudac racconta la mostra

Nella Torre di Laurana è stata inaugurata ieri la mostra fotografica dei fratelli Jerko e Vladimir Gudac, membri della locale Comunità degli Italiani. “Castagne e alloro”, questo il titolo, è stata promossa in un periodo dell’anno in cui abitualmente Laurana rende omaggio ai marroni con la manifestazione Marunada, che purtroppo, a causa della pandemia da coronavirus, è stata cancellata. A salutare i presenti sono stati il presidente della CI di Laurana, Igor Prodan, ed Edita Prodan, membro dell’Assemblea. Quest’ultima ha ricordato che dopo diversi mesi di silenzio il sodalizio ha ripreso la sua attività, con questa mostra che fa parte del programma “Autunno a Laurana”. Igor Prodan ha voluto ringraziare l’Unione Italiana, la Regione litoraneo-montana e il Comune di Laurana per il sostegno, mentre un saluto particolare è andato al Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini, giunto ieri per la prima volta in visita ufficiale al sodalizio lauranese. Il Console si è detto compiaciuto per questa visita ufficiale e ha osservato che la mostra è simbolicamente importante per la splendida cittadina di Laurana. Ha espresso quindi l’auspicio di poter lavorare assieme al sodalizio a ai nuovi progetti promossi dalla Comunità degli Italiani. Toni Družeta, vicesindaco di Laurana, ha dichiarato che gli spazi del Comune sono sempre aperti alle iniziative culturali promosse dalla Comunità.

Mario Lipvšek Battifiaca

Vladimir Gudac, uno dei due autori della mostra, ha spiegato che un mese fa non si sapeva ancora se la mostra sarebbe stata realizzata, per cui assieme a suo fratello Jerko ha deciso di dare vita a qualcosa di compatto, ma pregno di significato. “Mio fratello ha fotografato il castagno nel centro di Laurana, mentre io mi sono dedicato all’alloro – ha precisato Vladimir Gudac –. La mostra comprende due scatti panoramici e due semisfere in vetro sul cui sfondo ho dipinto dei marroni e le foglie di alloro danneggiate dai parassiti. Purtroppo, negli ultimi vent’anni la natura sta cambiando. I castagni producono sempre meno, mentre l’alloro è sotto attacco dai parassiti. È una situazione preoccupante alla quale abbiamo voluto accennare con questa mostra”.


All’inaugurazione ha fatto seguito, nella piazza centrale della cittadina, un gradito concerto di Mario Lipovšek Battifiaca, anch’egli membro della Comunità degli Italiani di Laurana. Tra il numeroso pubblico giunto ad applaudirlo, anche la presidente della CI di Fiume, Melita Sciucca.

Facebook Commenti