Pola. Monte Librić: un’edizione più ricca che mai

Al via domani sera nel parco Petar Krešimir IV il 13.esimo Festival del libro per bambini

Il team del “Monte Librić”

Seppur in condizioni particolari, dettate dall’epidemia del coronavirus e con un nuovo concetto, si svolgerà anche quest’anno il “Monte Librić”, festival del libro per i bambini, giunto alla sua 13.esima edizione. A presentare la manifestazione, in programma da domani al 2 settembre, che quest’anno si terrà all’aperto ossia nel parco Petar Krešimir IV, dinanzi a porta Gemina e nelle immediate vicinanze della Comunità degli Italiani di Pola, sono stati ieri la direttrice del Monte Librić, Slavica Ćurković, l’assessore per la Cultura della Regione istriana, Vladimir Torbica, Tamara Brussich, membro del Comitato organizzatore, Emina Popović Sterpin, a capo del Comitato, nonché Vlatka Balinčić, del settore per la vendita dei libri.
Un nuovo inizio
“Un nuovo inizio per la terza volta per il “Monte Librić” – ha tenuto innanzitutto a puntualizzare la Ćurković -, nato ancora nel dicembre del 2008 nel corso della Fiera del libro in Istria, che si svolge nella Casa delle Forze armate ed è caratterizzato dallo slogan “Monte Librić, osmo pulsko brdo puno knijga” (Monte Librić, l’ottavo colle pieno di libri). Poi nel 2012 la manifestazione si è trasferita in Circolo e in queste circostanze particolari abbiamo deciso di organizzare l’evento nel parco Petar Krešimir IV, che ora sarà chiamato “Librić park” (Il parco Librić). All’inizio il nuovo concetto poteva sembrare limitato, però anzi, questo nuovo inizio è stato una fonte d’ispirazione. Non abbiamo mai lavorato in simili circostanze, dovendo riadattare il programma che era già preparato per la 13.esima edizione, prevista per l’aprile scorso, però è saltato a causa del lockdown. L’idea di presentarlo in questo periodo e in un simile ambiente, che come al solito sarà magico per i bambini grazie alle scenografie del designer Mauricio Ferlin, è giunta quasi per caso. Grazie all’impegno, all’entusiasmo e alla motivazione di tutto il grosso team che cura il “Monte Librić”, siamo nuovamente riusciti nell’intento di proporre ai bambini e ai loro genitori un nuovo interessante, educativo e particolare avvenimento”, così la Ćurković, che nella circostanza non ha mancato di ringraziare il Comando regionale della Protezione civile grazie al quale è stato possibile organizzare l’evento.
500 libri per bambini in lingua italiana
Il ricco programma comprenderà degli appuntamenti al mattino e alla sera, con l’intervento di scrittori e illustratori, performance, esibizioni musicali e quant’altro. Tra l’altro, sarà presentato il nuovo progetto denominato “Kako-tako-fon-i-ja”, basato sui tradizionali programmi “Piknik s autorom” (Picnic con l’autore)” e “Libraonica”, nonché “Unalica” con gli ospiti, seguito dal nuovo personaggio del “Monte Librić” Una Libar (Sedina Cerovac). I numerosi ospiti agli appuntamenti presenteranno i propri albi illustrati e romanzi per bambini. Sarà intenso ovviamente pure il programma in lingua italiana, curato da Tamara Brussich e Liana Diković. “Oltre alla presentazione degli albi illustrati di Sandra Kušević e Jadranka Ostić – ha fatto notare la Brussich, tra l’altro presidente della CIP -, intitolati “Le rane” e “Le tartarughe” e tradotti da Laura Marchig e Dario Saftich, si svolgerà il laboratorio denominato “Giochiamo con Rodari”, con il quale si vuole ricordare il centenario della nascita di questo grande scrittore per bambini italiano. Nel programma serale “Librić teatrino” si terrà la rappresentazione “Migliori amici”, con Giulio Settimo e Peđa Gvozdić. Inoltre sarà presentato il progetto “Ninna nanna istriana” (Istarske nine nane), ed è prevista l’esibizione degli allievi dell’Accademia Rock guidata da Tatiana Giorgi, che presenteranno successi musicali dagli anni Cinquanta sino ai giorni nostri. Per noi è stata una faticaccia portare da Trieste a Pola ben 500 libri per bambini in lingua italiana, che saranno messi in mostra e si potranno acquistare. Confidiamo in un’altra nuova, interessante seppur rivoluzionata edizione del “Monte Librić”, ha concluso la Brussich. Dunque, saranno offerti oltre 2.000 titoli di 60 croati e 15 editori italiani, scelti da Vlatka Balinčić. Da rilevare inoltre che la manifestazione ogni anno ha un nuovo inno, e questa volta è stato scritto da Sedina Cerovac (Una Libar), mentre a curare la musica e gli arrangiamenti è stato Marino Morosin. L’apertura è fissata per domani sera nel parco con inizio alle 19. Alla cerimonia si svolgerà una performance con Una Libar e Baka Librić – Nonna Librić (Gordana Trajković), e nel protocollo prenderanno parte Maja Zrnčić, responsabile del programma “Ruksak pun kulture” (Lo zaino pieno di cultura), del Ministero della Cultura croato, Slavica Ćurković, Fabrizio Radin, facente funzione di presidente della Regione istriana nonché il sindaco polese Boris Miletić.

Facebook Commenti