Gli azulejo portoghesi tingono Fiume d’azzurro

Il progetto espositivo è stato realizzato dal Museo dell’Arte e dell’Artigianato (MUO) di Zagabria e presentato al pubblico per la prima volta nel 2017

0
Gli azulejo portoghesi tingono Fiume d’azzurro
Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

Un gioiello della storia dell’arte portoghese è approdato nel capoluogo quarnerino: durante la stagione estiva il pubblico fiumano avrà l’occasione di visitare, presso il Museo di Marineria e di Storia del Litorale croato (PPMHP), la mostra “Azulejo – l’arte delle piastrelle di ceramica portoghesi” (Azulejos – umjetnost portugalskih keramičkih pločica), inaugurata ieri nell’ambito del progetto “Un monte di cultura” (Brdo kulture). Si tratta di un’esposizione del Museo dell’Arte e dell’Artigianato (MUO) di Zagabria, presentata al pubblico per la prima volta nel 2017.

Gli organizzatori della mostra.
Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

L’epoca d’oro delle azulejo
L’allestimento comprende una serie di undici tavole di azulejo risalenti al secondo quarto del Settecento, realizzati nelle botteghe artigianali di Lisbona. Le opere sono state ricavate in seguito alla vendita, nel 2014, dell’edificio in cui aveva sede l’Ambasciata della Jugoslavia in Portogallo, passata in mano alla Croazia nel 2011. Al termine di un’analisi svolta dagli esperti del Museo nazionale degli azulejo di Lisbona, dalla quale era emerso il valore storico-artistico delle diciassette tavole conservate – appartenenti alla cosiddetta “epoca d’oro degli azulejo”, corrispondente al regno di Giovanni V del Portogallo (1706-1750) –, il Ministero degli Affari esteri ed europei della Croazia ne ha donato undici al MUO, mentre le rimanenti sei si trovano nella nuova sede dell’Ambasciata croata a Lisbona. Come spiegato da Margita Cvijetinović, curatrice e responsabile della Collezione di ceramiche e vetri del Museo fiumano, la mostra inaugurata nell’atrio di Palazzo del governo “rappresenta il proseguimento della collaborazione tra i Musei per mezzo della quale il pubblico ha l’occasione di ammirare allestimenti di successo di istituzioni croate e internazionali, le quali offrono sempre nuovi spunti per ulteriori progetti di co-operazione”.

Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

Una serie di atti di generosità
A parlare del lungo processo che ha portato all’allestimento è stata l’autrice e curatrice Marina Bagarić. “Questa mostra è il risultato di una serie di atti di generosità”, ha affermato, soffermandosi sulla disponibilità delle istituzioni coinvolte nel progetto, dalle autorità dei rispettivi Paesi al MUO e a tutte le figure che hanno reso possibile il restauro, il trasporto e la conservazione degli azulejo. Anche Miroslav Gašparović, direttore del Museo zagabrese, ha sottolineato la buona collaborazione grazie alla quale è stata realizzata l’esposizione, ringraziando tutti gli organizzatori. La mostra è stata allestita al PPMHP con il supporto finanziario del Ministero della Cultura e dei Media e della Regione litoraneo-montana. Come spiegato da Sonja Šišić, capodipartimento per la Cultura, lo Sport e la Cultura tecnica della Regione, “ci fa molto piacere poter ospitare a Fiume questo progetto, grazie al quale possiamo ammirare un gioiellino della tradizione artistica portoghese. Mi auguro – ha aggiunto – che la collaborazione con il MUO possa proseguire per regalarci ancora tante scoperte interessanti”.

Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

Un assaggio dell’arte portoghese
All’evento d’inaugurazione ha preso parte anche l’Ambasciatrice del Portogallo in Croazia, Maria Paula Vieira Leal Da Silva. Ricordando il 30° anniversario dei rapporti esteri tra i due Stati, che ricorre quest’anno, l’Ambasciatrice ha osservato che “le undici tavole di azulejos esposte simboleggiano l’amicizia e la reciproca intesa tra i nostri Paesi. È vero – ha puntualizzato – che il Portogallo ha ceduto alla Croazia le opere in segno di generosità, ma lo ha fatto con la piena consapevolezza dell’apprezzamento, da parte dei croati, degli alti valori della cultura e dell’arte portoghese. In questo senso, eravamo sicuri che il vostro Paese avrebbe saputo valorizzare e salvaguardare questi tesori”. Proseguendo il discorso con interessantissimi cenni storici legati all’arte degli azulejo, l’Ambasciatrice ha concluso invitando il pubblico “a visitare il Portogallo e a conoscere la ricchezza e la peculiarità dell’arte portoghese, un assaggio della quale viene presentato al Museo di Marineria e di Storia del Litorale croato”. La mostra “Azulejo – l’arte delle piastrelle di ceramica portoghesi” rimane aperta fino al 6 settembre.

Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display