Fiume si apre all’History Film Festival

FIUME | Da oggi fino al 9 settembre alla Casa di cultura croata (HKD) di Sušak è in programma la seconda edizione del History Film Festival, rassegna cinematografica dedicata ai documentari storici. In programma cinque première mondiali, nove europee e 37 croate, tra cui il premio Oscar “O.J.: Made in America”. Sarà un’interessante carrellata di quanto c’è di meglio tra l’attuale produzione di documentari di carattere storico, e a detta del direttore del Festival, Bernardin Modrić, si tratta di pellicole che rivelano dettagli poco noti di grandi personaggi, come pure fanno conoscere il destino di gente comune, poco nota, che si è trovata a vivere eventi storici di importanza mondiale.

Sono ben 39 i film documentari in programma, tra cui spiccano “Le tre morti di Mussolini”, di Emmanuelle Nobecourt, “I sogni americani di Bobby Kennedy”, di Patrick Jeudy, “Hotel Jugoslavia”, di Nicolas Wagnieres, “Nadia Comaneci – La ginnasta e il dittatore”, di Pola Rapaport, “Berlino 1936 – I Giochi di Hitler”, di Jerome Prieur, “Che Guevara – L’altra faccia del mito”, di Tancrède Ramonet.

Sono dieci i premi che verranno assegnati dalla giuria presieduta da Tihana Modrić, tra cui il Grand Prix per il migliore film, migliore film di produzione indipendente, migliore film tv, nonché premi per regia, scenario, montaggio, musica, produzione e premio del pubblico.

Nell’ambito della manifestazione verranno organizzate pure delle conferenze. I premi Oscar Caroline Waterloe e Nina Krstić parleranno della “Creazione del documentario nell’era di notizie false”, domani alle ore 11 negli ambienti della Biblioteca di Tersatto. Il giorno dopo sarà la volta di Svetlana Cvetko, regista e direttrice di fotografia, fiumana trasferitasi a Hollywood, che tratterà il tema “Le donne dietro la telecamera”. Sabato e domenica, sul botel Marina (ore 11), appuntamento con il critico cinematografico serbo Dean Dabić e con le sue pubblicazioni.

L’inaugurazione ufficiale del History Film Festival – che sarà anticipata alle ore 18, dalla proiezione di “Le tre morti di Mussolini”, nella grande sala dell’HKH, mentre alle ore 17, al cinema Kortil, “Onore: l’eredità di Jose Abada Santos” – è prevista per le ore 21 all’HKD.

Facebook Commenti