Fiume. Inizia la discesa dal… «Tobogan»

Mascherine e distanza di sicurezza sono un MUST. Foto: Goran Žiković

Nonostante l’incertezza e l’aumento dei contagi l’estate culturale fiumana per i più piccoli non verrà rimandata. Ad annunciarlo è stata Irena Kregar Šegota, direttrice dell’organizzazione Rijeka2020, la quale ha spiegato che il ricco programma del Festival per l’infanzia “Tobogan” (Scivolo) di quest’anno è stato realizzato in pochissimo tempo e che a causa del numero limitato di posti, tutti i genitori sono invitati a notificare i bimbi quanto prima per le attività in programma, che si terranno dal 16 al 23 luglio prossimi. La manifestazione comprende rappresentazioni, film, acrobazie, spettacoli circensi, giochi, concerti, quiz, mostre, performance e gare di diversi tipi.
Decine di programmi in assoluta sicurezza
“Il nostro motto è stato sempre ‘siamo persone di cultura, siamo persone responsabili’ – ha annunciato Kregar Šegota – e in quanto tali daremo il massimo per garantire la distanza sociale tra i partecipanti.
Questo è stato il motivo per cui abbiamo dovuto rinunciare ai laboratori per i bimbi sotto i tre anni d’età, in quanto richiedono molta più interazione e non volevamo metterli a rischio. Pure alla cerimonia d’apertura, che si terrà in piazza Klobučarić, di fronte alla scuola Nikola Tesla, potranno assistere soltanto 500 persone e noi indicheremo il distanziamento con dei contrassegni sul selciato. Per garantire un numero ridotto di presenti i biglietti verranno distribuiti gratuitamente al Centro informativo RI Info a partire dal 13 luglio. Invitiamo i genitori a munire pure i piccini di mascherine, le quali non sono un obbligo, ma piuttosto una raccomandazione, in modo da proteggere non solo i bimbi stessi, ma tutto il personale che sarà incluso nella produzione. Se ci manterremo in salute potremo continuare a goderci tutti i programmi culturali di quest’estate”, ha concluso.
Jelena Milić, responsabile del programma della Casa dell’infanzia, ha aggiunto che la prossima settimana a Fiume avranno luogo 30 laboratori e 20 eventi pubblici.
La cerimonia d’apertura sarà uno spettacolo caleidoscopico di cui la prima parte comprenderà delle acrobazie circensi, mentre la seconda sarà musicale.
Il 18 luglio sulla spiaggia Grčevo, di Pećine, verrà inaugurata un’installazione permanente ispirata al noto cartone animato Baltazar e che fa parte dell’indirizzo programmatico Lungomare Art.
Nel corso di tutta la settimana un circo itinerante visiterà otto rioni fiumani per divertire i bambini all’aperto senza farli venire in centro città.
La prima tappa sarà il Tower center di Pećine, mentre il tour si concluderà sul Molo Longo il 23 luglio dove verrà inaugurato un nuovo parco giochi ispirato al professor Baltazar. Milić ha assicurato che dei volontari della Croce rossa terranno conto che tutti rispettino le misure di sicurezza.
La chiusura in grande stile del Festival Tobogan vedrà anche un tour antituristico in barca durante il quale la guida sarà la bravissima attrice del Dramma Italiano, la connazionale Elena Brumini.
Coinvolti tutti gli enti culturali cittadini
Alla conferenza hanno parlato anche Magdalena Lupi Alvir, direttrice del Teatro dei burattini, la quale ha specificato che sei eventi del vasto programma vengono organizzati dal Teatro stesso, Niko Cvjetković, direttore della Biblioteca civica, che ha annunciato ben 17 attività, di cui quelle legate alla tecnologia e alla stampa in 3D si terranno nella sezione di Tersatto, quelle legate ai fumetti a Zamet, quelle inerenti l’archeologia a Drenova e un ultimo laboratorio di commiato si terrà nella sezione per l’infanzia Stribor, che tra poco verrà trasferita nel complesso ex Benčić.
Pure l’Art Cinema Croatia organizza tanti eventi, da laboratori a proiezioni di cortometraggi o lungometraggi. Nella realizzazione di una parte dei programmi aderirà l’Animafest di Zagabria.
Non mancherà la partecipazione del Museo d’Arte moderna e contemporanea (MMSU).
Numerosi i laboratori legati alla botanica che si svolgeranno nel Museo di scienze naturali.
Vista la complessità del programma e l’impossibilità di trasmettere gli orari di ogni singolo appuntamento, i genitori sono invitati a visitare il sito www.rijeka2020.eu per scoprire non soltanto gli eventi, ma anche i limiti d’età e gli indirizzi da contattare per prenotare un posto.

Facebook Commenti