Buie. Un weekend all’insegna della musica

Questo fine settimana a Buie suoni classici e alternativi, grazie all’Università popolare aperta

0
Buie. Un weekend all’insegna della musica
Il Duomo di Buie. Foto: ERIKA BARNABA

È in arrivo un fine settimana intenso dell’Università popolare aperta (UPA) di Buie, ricco di suoni classici, ma pure di quelli alternativi. Domani, 25 giugno, alle ore 20.30, nel suggestivo ambiente di fronte al castello di Momiano si esibirà Kety Fusco con la sua arpa elettrica.
Nata a Pisa, ma svizzera per adozione, Kety iniziò a suonare l’arpa all’età di sei anni e poco dopo fu ammessa al Conservatorio di Lugano. Inizia subito a prendere parte a corsi e concorsi internazionali, ricevendo importanti riconoscimenti. Con una nuova visione dell’arpa, ha sviluppato un suono esclusivo e non tradizionale. La sua ricerca sull’arpa e sulla tecnologia inizia con il suo album di debutto “Dazen”, descritto dai critici svizzeri come una “razza rara”, con il quale non segue la tradizione degli arpisti rivelando lo strumento attraverso i classici riverberi e loop, ma creando una nuova identità per l’arpa basata sul sistema del suono, usando vinili graffiati sulle corde di metallo, colpendo lo strumento con vari oggetti e usando effetti analogici manipolati dal vivo. Kety Fusco vanta più di 80 concerti in tutta Europa e sta lavorando alla prima biblioteca mondiale di suoni non tradizionali dell’arpa. Il prezzo del biglietto è di 40 kune: vi è incluso un bicchiere di pregiato vino locale. Per prenotazioni contattare l’UPA all’email [email protected]. Gli organizzatori pregano di portare con sé cuscini o stuoie per sedersi.
Il giorno dopo, 26 giugno, presso il Duomo di San Servolo di Buie si esibirà, con inizio alle ore 20, l’Orchestra da camera “Julius Sinfonietta” e il Coro accademico del Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. Alla serata, organizzata dall’Accademia internazionale “Crescendo”, dall’UPA e dall’Ente turistico locale, si può partecipare prenotando il biglietto all’indirizzo di posta elettronica [email protected], di cui costo è 40 kune. Il programma prevede opere di Johannes Brahms (1833-1897) e quelle di Antonín Dvořák (1841-1904).

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display