Vandalizzata la scuola di Montegrande

I graffiti dipinti sul muro

C’è chi costruisce e, purtroppo, c’è chi demolisce. Nel peggiore dei modi. A dir poco stolto il gesto compiuto da alcuni ignoti, che nella notte di Capodanno hanno devastato l’esterno della scuola elementare di Montegrande. L’atto vandalico, che ha causato danni di non poco conto, è stato duramente condannato dal sindaco polese Boris Miletić. “A nome della Città e personale – così il primo cittadino in un comunicato stampa – voglio condannare fermamente ogni tipo di devastazione dei beni cittadini e degli istituti scolastici. In particolar modo quelli nei quali le facciate vengono imbrattate con dei graffiti e vengono distrutti i beni comuni. I mezzi finanziari che ora saranno spesi per il rinnovo dell’esterno della scuola potevano essere investiti in altri progetti volti al miglioramento delle condizioni dei bambini e dei giovani nella nostra città. In questa circostanza voglio mandare un appello ai concittadini di rinunciare alla devastazione degli spazi riservati al soggiorno dei bambini e dei giovani”, ha puntualizzato Miletić.
Da parte sua la Polizia ha reso noto che è venuta a conoscenza del fatto nel pomeriggio di mercoledì. Nel corso del sopralluogo è stato appurato che i vandali hanno danneggiato un lampione, due cestini per l’immondizia e con lo spray hanno dipinto ben 7 graffiti sul muro della scuola. I danni non sono stati ancora quantificati. Le forze dell’ordine stanno indagando per risalire agli autori dell’atto vandalico.

Facebook Commenti