Il pomeriggio di follia gli costa ben 15 imputazioni

Lo squilibrato è ora in carcere

La sede della Questura istriana

Sono ben 15 i reati contestati al 23.enne che lo scorso 7 dicembre ha seminato il panico per le vie del centrocittà, brandendo tra le mani un paio di forbici. Tra i reati contestati, a vario titolo, figurano il tentato omicidio, le minacce aggravate, il danneggiamento di bene altrui e l’uso non autorizzato di beni mobili altrui. L’informazione è stata rilasciata dalla Questura istriana, che oltre all’elenco dei capi d’accusa ha fornito una breve ricostruzione dei fatti accaduti nel tardo pomeriggio del 7 dicembre. Un pomeriggio di follia iniziato intorno alle ore 16.30, quando il 23.enne – scappato dal reparto di Psichiatria dell’Ospedale di Pola e raggiunta via Kumičić – ha aggredito una 35.enne cittadina della Bosnia ed Erzegovina e tentato di impossessarsi della sua auto. Il tentativo del giovane non è, però, andato a buon fine. Il 23.enne si è quindi allontanato in direzione di via Zagabria, dove da un esercizio commerciale ha rubato un paio di forbici. Allontanatosi dal negozio, lo squilibrato ha raggiunto via Verona, dove ha tentato di colpire con le forbici un passante di 55 anni. Fortunatamente, senza riuscirci. Si è quindi incamminato in direzione di via Flanatica, dove è avvenuta la seconda aggressione. Questa volta, a essere preso di mira dal folle è stato un ignaro 55.enne, uscito indenne dall’attacco del 23.enne, che sempre in via Flanatica ha provato a colpire con le forbici anche una agente della Polizia, che è riuscita a difendersi dallo squilibrato grazie all’utilizzato del manganello. Il giovane si è quindi allontanato. Arrivato in piazza Port’Aurea è stato, però, raggiunto dall’agente che aveva tentato di colpire con le forbici pochi minuti prima e da una sua collega, che gli hanno ordinato di gettare immediatamente l’arma a terra. Il 23.enne ha fatto tutt’altro: scagliandosi contro una delle due poliziotte, che assieme a un gruppo di cittadini accorsi in suo aiuto è riuscita a bloccare lo squilibrato, riportando soltanto qualche ferita di lieve entità. Il 23.enne è stato quindi riportato nel reparto di Psichiatria. Il giovane è stato tradotto nel carcere della Questura istriana

Facebook Commenti