Rovigno. Un tetto nuovo per Sant’Eufemia

Anche quest’anno proseguiranno pure i lavori di riassetto del lastricato del sagrato della chiesa

La chiesa di Sant’Eufemia

Proseguiranno anche quest’anno i lavori di riparazione del tetto di uno dei più rappresentativi monumenti di Rovigno, qual è la chiesa di Sant’Eufemia. Stando alle parole del parroco locale, Vilim Grbac, finora è stata realizzata una terza parte dei lavori per il rifacimento del tetto della navata centrale, che ha visto impegnate le maestranze della ditta “Kapitel” di Gimino, autorizzata a intervenite sui beni storico-culturali. Ora si provvederà allo smantellamento, alla pulizia e alla ricollocazione della croce di ferro e di quella in pietra sul tetto della chiesa, come pure ai lavori preliminari per dotare tutto l’edificio del parafulmine.
I costo dei lavori previsti in tre anni ammonta a 1 milione e 575mila kune. Accanto al Ministero della Cultura e alla Parrocchia di Sant’Eufemia, a contribuire alle spese è anche la Città di Rovigno che, come l’anno scorso, ha stanziato pure quest’anno un importo di 150mila kune. Oltre che a farsi carico di una parte delle spese per il sanamento del tetto, la Città sta realizzando pure il progetto di rinnovo del lastricato del sagrato e del circondario della chiesa. Anche in questo caso i lavori si svolgono in varie fasi, di cui la prima è stata portata a compimento l’anno scorso. Per la seconda fase è stato previsto un esborso di 2,7 milioni di kune, che serviranno per il rinnovo del lastricato della parte meridionale del sagrato e del circondario della chiesa. In piano pure la posa dell’illuminazione pubblica e di quella delle facciate della chiesa e del campanile con lampade a LED di colore neutro e a basso consumo energetico.

Facebook Commenti