Palazzo Sincich. Il restauro è a buon punto

Parenzo. Grazie ai fondi disposti dal Municipio, dalla Regione Veneto e ora pure dal Ministero della Cultura e dei Media, negli ultimi anni è stata ristrutturata buona parte dell’edificio

Il pianoterra di Palazzo Sincich

Il restauro di Palazzo Sincich è un progetto che il Museo del territorio parentino sta portando avanti da tempo ed è uno dei principali progetti culturali municipali. Questo si sta realizzando in più fasi, con l’obiettivo di giungere quanto prima alla completa ricostruzione dell’edificio e all’allestimento della nuova mostra permanente. Negli ultimi anni, grazie ai fondi disposti dal Municipio, dalla Regione Veneto e ora pure dal Ministero della Cultura e dei Media, è stato completamente riparato il tetto, sono state consolidate le fondamenta ed è stato risolto il problema dell’umidità. I lavori al pianoterra sono stati preceduti dalle ricerche archeologiche, che tra l’altro hanno portato alla luce un mosaico pavimentale del I secolo. Recentemente è stato completato il rifacimento delle costruzioni interpiano, riportando in funzione i due grandi saloni espositivi. Quest’ultimo intervento è stato supportato dal Ministero della Cultura e dei Media con 150mila kune. Da rilevare pure che con la stessa tranche, il Ministero ha assegnato altre 60mila kune alla Biblioteca civica di Parenzo per la sostituzione degli infissi nella sede centrale e l’allestimento della sala d’informatica nella sua sezione per l’infanzia.

Elena Uljančić e Loris Peršutić nella sala espositiva rimessa a nuovo

Gli spazi sono stati visitati dal sindaco di Parenzo Loris Peršurić, accompagnato dalla direttrice del Museo Elena Uljančić. Come ha rilevato quest’ultima, il rinnovo dei due saloni è un grande passo in avanti per mettere nuovamente in funzione gli spazi espositivi. Con il completamento dei lavori di consolidamento statico si affermerà il carattere monumentale di Palazzo Sincich e si creeranno le condizioni per gli altri interventi di rinnovo della sede museale.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.