Castellier – Santa Domenica si prodiga per i più giovani

Una veduta di Castelllier

L’amministrazione comunale di Castellier – Santa Domenica sta lavorando a pieno ritmo. Il neosindaco Đulijano Petrović (DDI) prosegue il percorso avviato dal suo predecessore Enio Jugovac, portando avanti le iniziative avviate da quest’ultimo, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei residenti.

 

Tra questi pure il progetto di costruzione dell’asilo, che a seguito del consenso del Consiglio comunale è stato candidato al concorso europeo relativo alla misura 7.4.1. “Investimenti nella progettazione, miglioramento o espansione dei servizi di base locali per la popolazione rurale, comprese le attività ricreative e culturali e le relative infrastrutture”, con l’opportunità d’ottenere l’80% dei mezzi necessari. La documentazione era stata disposta all’epoca di Enio Jugovac e il preventivo ammonta a 9,3 milioni di kune. La licenza edilizia è già disponibile. La struttura avrà una superficie di 700 metri quadrati e potrà ospitare 70 bambini in due gruppi d’asilo e uno di nido.

Đulijano Petrović

Sempre per quanto riguarda l’infanzia, la nuova amministrazione comunale ha firmato il contratto per la realizzazione di un parco giochi di Rogovici, al fine di assicurare ai bambini di questo paese uno spazio adeguato e sicuro, incoraggiandoli a soggiornare all’aria aperta e a praticare attività sportive. I lavori inizieranno a settembre. Le iniziative a favore dei più giovani si rispecchiano anche nella Scuola estiva di Castellier, che quest’anno si svolgerà dal 23 agosto al 3 settembre, coinvolgendo i bambini delle prime tre classi delle elementari del territorio, che avranno l’opportunità di frequentare alcuni laboratori, giocare e trascorrere dei bei momenti insieme, imparando, tra l’altro, pure la tecnica dell’arrampicata speleologica nella Grotta di Baredine. Per i partecipanti il programma è completamente gratuito.

Durante i mesi estivi si è provveduto pure a ricoprire numerose strade non categorizzare con il cosiddetto asfalto macinato, per ovviare al sollevamento della polvere, rendendo la guida più sicura e confortevole. In questo modo sono stati sistemati più di 9000 metri quadrati di strade non classificate e circa 3 chilometri di percorsi d’altro tipo.

Attualmente l’amministrazione comunale è alle prese con la digitalizzazione, il che favorirà la sua operatività, la trasparenza e la comunicazione con i cittadini.

Facebook Commenti