La Città del vino piace ai fiumani

La manifestazione si protrarrà per tutta la settimana

Foto: Željko Jerneić

Che i fiumani si ritengono dei veri buongustai ed edonisti è una cosa ben nota e grazie alla manifestazione enograstronomica. La città del vino (Vinski grad), progetto a livello nazionale, lo sta dimostrando. Le piazze della Risoluzione fiumana e della 128ª brigata sono state trasformate in un grande salotto all’aperto dove ognuno, attenendosi strettamente al distanziamento sociale, nelle ore serali, può gustare uno o più bicchieri di vino delle rinomate cantine vinicole del Quarnero, dell’Istria, dell’entroterra e pure della Slovenia. Oltre al vino, gli avventori possono godersi della buona birra craft. In tutto sono una trentina i produttori che offrono il miglior prodotto sul mercato. La manifestazione si protrarrà ancora per tutta la settimana.

L’evento è concepito in modo che ognuno “noleggi” il bicchiere (30 kune) e poi, acquistando uno o più scontrini può gustare il vino che più gli aggrada oppure acquistare una bottiglia per gustarlo in loco o a casa. Pure l’offerta gastronomica si addice a questo tipo di manifestazione, con pietanze da gustare in piedi oppure comodamente seduti nelle varie oasi di riposo sparse nelle due piazze.
La manifestazione “La città del vino” è nata come evento collaterale del festival “Špancirfest” di Varaždin nel 2015 e da quel momento gli organizzatori hanno pensato di trasformarla in una festa itinerante che toccherà le maggiori città al fine di promuovere la innumerevoli qualità e quantità dei vini a livello nazionale.

Facebook Commenti