Fiume. Ristoranti Index, Kampus e Mini aperti agli studenti

Soltanto pasti a prezzo agevolato

Il ristorante studentesco Index

Le norme antipandemiche che resteranno in vigore fino al 21 dicembre, hanno fatto chiudere bar e ristoranti e annullato tutte le manifestazioni legate all’Avvento. La città si presenta vuota senza le terrazze e quel brusio che accompagna gli incontri davanti a una tazza di caffè. Restano sbarrati i ristoranti e le trattorie, che possono comunque svolgere l’attività di asporto o consegna a domicilio. In questo regime austero, l’unico a presentare una parvenza di normalità è il ristorante studentesco Index, situato nel rione di Braida, dove si può scorgere che il movimento al suo interno non manca.
Si tratta dell’unico esercizio che permette la consumazione dei pasti al suo interno, ma esclusivamente per la categoria dei pasti studenteschi agevolati. Da quanto reso noto dalla segreteria del Centro studentesco che gestisce i ristoranti Index, Kampus e Mini, i tre esercizi come pure le mense sociali fanno parte della categoria, definita dal governo come “altre strutture di ristorazione e alloggio” e possono servire i pasti nei propri spazi attenendosi alle norme igienico-sanitarie imposte e soltanto per i pasti a prezzo agevolato, pagabili tramite l’apposita tessera. Gli studenti vengono invitati a rimanere nella struttura il minor tempo possibile e a non trattenersi al suo interno. Per tutti gli altri fruitori che non usufruiscono dei pasti agevolati è stato istituito il servizio da asporto.

Per gli esterni è disponibile il servizio di asporto

Facebook Commenti