Fiume. Messa di Natale focalizzata sulla nascita del Salvatore (foto)

Messa di Natale nella Cattedrale di San Vito a Fiume.

Nel clima surreale in cui viviamo ormai da oltre dieci mesi, in cui tutto è condizionato dalla pandemia del coronavirus, ci si rifugia volentieri nel calore del Natale, a sua volta diverso da quelli passati e, si spera, da quelli futuri. La Messa della Vigilia anticipata e quelle che l’hanno seguita, come quella in italiano a San Vito di questa mattina, officiata da Mons. Mario Gerić, si è svolta in un contesto inedito, rinunciando a tutti quei momenti che in tempi normali sono imprescindibili. Quest’anno, rispettando le misure per il contenimento del contagio, non ha potuto partecipare il Coro dei Fedeli fiumani, ma si è cantato comunque, con le mascherine e mantenendo le distanze gli uni dagli altri, come indicato dalle autorità sanitarie. È stata una celebrazione diversa, come ha detto mons. Gerić: “Con nobile semplicità, focalizzata sull’essenziale, sulla nascita e l’incarnazione del verbo divino, del nostro Salvatore”.

Facebook Commenti