Bilancio. In bilico l’assestamento

Il presidente del Club dell’SDP Marko Mataja Mafrici invita i consiglieri a votare a favore

0
Bilancio. In bilico l’assestamento
Marko Mataja Mafrici. Foto: RONI BRMALJ

La bocciatura del secondo Bilancio di assestamento potrebbe influire sulla vita di tutti noi. Questo quanto dichiarato dal presidente del Club dell’SDP dell’Assemblea regionale, Marko Mataja Mafrici. “Sono rimasto molto sorpreso da questa decisione visto che l’assestamento è solo un fatto tecnico che però influirà tantissimo se il 24 novembre non verrà approvato. Dobbiamo renderci conto che vengono messi in pericolo tantissimi progetti, come ad esempio la palestra della Scuola media superiore di medicina – che potrebbe venire terminata in anticipo –, il pagamento di eventuali aumenti delle spese degli enti regionali nei settori dell’istruzione e della sanità, che riguardano il riscaldamento nelle scuole medie, la manutenzione degli edifici delle scuole, il cofinanziamento del trasporto degli alunni, le attività dei bambini con problemi nello sviluppo, il riscaldamento nelle Case di risposo, il lavoro delle Autorità portuali, il risanamento delle strade del Gorski kotar dopo l’inondazione dello scorso mese, il lavoro dell’emittente locale Kanal Ri e altro ancora.
Come già detto l’assestamento è un fatto tecnico, ma non per questo meno importante. Non siamo qui a cercare i colpevoli e nemmeno a raccogliere punti a nostro favore. Lo scopo di questa conferenza stampa è inviare un appello a tutti i membri dell’Assemblea regionale affinché approvino l’assestamento del Bilancio. Solo in questo modo potremo salvare il salvabile, visto che saremo a fine novembre”, ha detto Mataja Mafrici, sottolineando che durante la presentazione dell’assestamento non ci sono state alcune critiche né osservazioni. “Non vedo quindi dove stia il problema, visto che non è di carattere politico e non c’è alcun motivo per il quale l’assestamento non dovrebbe venire approvato. Mi aspettavo che magari dopo l’Assemblea ci fossero stati dei commenti, come di solito succede, sui social media, per capire il motivo. E invece niente. Silenzio assoluto. Dobbiamo renderci conto che la Regione non è una ditta che dispone di propri mezzi. Sono mezzi dei contribuenti e se alla fine dell’anno non vengono spesi per quanto previsto, risulterebbe che non facciamo bene il nostro lavoro”, ha concluso Mataja Mafrici, ricordando che l’assenza del consigliere SDP Željko Lambaša ha determinato il risultato della votazione.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display