Regione litoraneo-montana: misure restrittive prolungate fino al 18 febbraio

Una ragazza riposa sulle sedie di un bar chiuso. Foto Roni Brmalj

Su proposta della task Force della Regione litoraneo-montana, il Comando nazionale della Protezione civile ha prorogato fino al 18 febbraio le misure epidemiologiche. La proroga non riguarda il settore della ristorazione e nemmeno quello dell’istruzione per i quali bisognerà attendere la fine del mese quando verrà presa una decisione a riguardo. Fino al 18 febbraio, dunque, rimangono vietate le visite nelle Case dell’anziano, mentre il numero di persone nei cinema o spettacolo teatrali non può superare le 50 unità. Agli anziani viene consigliato di evitare l’uso del trasporto pubblico dalle ore 6 alle 8.30.

Facebook Commenti