Fiume. Avviata la campagna nazionale «Il mio posto al sole»

L’obiettivo dell’iniziativa è raccogliere 1,2 milioni di kune per la ristrutturazione di uno spazio a Pećine

La mostra è stata allestita dinanzi al Municipio

In occasione della Giornata internazionale della lotta contro la povertà e l’esclusione sociale e nell’ambito della campagna nazionale “Moje mjesto pod suncem” (Il mio posto al sole), è stata allestita in Corso una mostra di disegni di bambini. Lo scopo della campagna è quello di raccogliere entro la fine di quest’anno 1,2 milioni di kune per l’opera di ristrutturazione e attrezzamento dello spazio di 380 metri quadrati a Pećine destinato allo svolgimento del programma “Il mio posto al sole”, gestito dal Centro per la cultura del dialogo (CeKaDe).

 

Bambini a rischio povertà
“Si tratta di un programma di inclusione destinato ai bambini e alle loro famiglie a rischio di povertà – ha dichiarato Sandra Grozdanov, responsabile del programma –. Negli ultimi cinque anni abbiamo capito che per ottenere dei risultati è necessario un lavoro sistematico con i ragazzi e noi lo facciamo portando avanti undici tipi di laboratori alla settimana, includendo i bambini in diverse attività sportive e culturali, offrendo sostegno psico-sociale e fornendo loro contenuti altrimenti inaccessibili a questa categoria di bambini. Per poter lavorare bene ed espandere i nostri programmi, è indispensabile disporre di uno spazio adeguato”, ha precisato la responsabile, la quale ha quindi invitato le imprese croate e i cittadini a fare una donazione a favore della campagna, che si può effettuare versando un importo sul conto IBAN HR1924020061500087226.

Snježana Prijić Samaržija e Vojko Obersnel

450mila kune dal Ministero
Majda Burić, segretaria di Stato del Ministero del Lavoro, del Sistema pensionistico, della Famiglia e della Politiche sociali, ha rilevato che il dicastero ha stanziato 450mila kune, ovvero 150mila all’anno, per i prossimi tre anni di attività del programma. “Inoltre, tramite il fondo FEAD, destinato ai bisognosi e alle persone a rischio di povertà, abbiamo stanziato 330 milioni di kune – ha precisato la segretaria di Stato –. In questo modo abbiamo garantito i pasti gratuiti per più di 30mila alunni in circa 500 scuole della Croazia. Abbiamo inoltre assicurato cibo, prodotti di igiene personale e altre necessità materiali per più di 200mila cittadini. È importante sottolineare che, per quanto riguarda la tutela sociale a livello nazionale, nel prossimo periodo introdurremo una pensione nazionale per le persone over 65 che non soddisfano le condizioni per ottenere una quiescenza. La misura verrà implementata a partire dal 1.mo gennaio 2021”, ha sottolineato Majda Burić.

La Regione dà una mano
Zlatko Komadina, presidente della Regione litoraneo-montana, con il cui patrocinio si svolge la campagna, ha affermato che la Regione appoggia sempre iniziative umanitarie rivolte ai bambini e ai giovani. “Abbiamo costituito un Dipartimento dedicato esclusivamente alle Politiche sociali e ai Giovani, prevedendo la necessità di rafforzare questo tipo di programmi in tempi difficili dal punto di vista sociale ed economico e soprattutto ai tempi di pandemia – ha rimarcato Komadina –. Sono particolarmente compiaciuto del fatto che l’associazione abbia trovato uno spazio che la Regione condivide assieme all’Università di Fiume. Noi daremo una mano nell’opera di ristrutturazione degli spazi e nel finanziamento dell’attività dell’associazione”, ha concluso.

Sandra Grozdanov, responsabile del programma

Progetto importantissimo
La rettrice dell’Università di Fiume, Snježana Prijić Samaržija, ha dichiarato che il programma “Il mio posto al sole” è ammirevole e che ogni bambino merita l’opportunità di esprimere tutto il suo potenziale nella società. “Una giorno, quando gli spazi saranno rinnovati e adeguati alle necessità del programma, nel suo ambito saranno coinvolte anche la Facoltà di Scienze della formazione e la Facoltà di Lettere e Filosofia con i loro contenuti”, ha rilevato la rettrice, aggiungendo che è indispensabile unire le forze per realizzare questo progetto importantissimo per i bambini e per la società in generale.
Il sindaco di Fiume, Vojko Obersnel, ha osservato che in società si parla spesso di parità e in questo contesto si pensa di solito alla parità dei sessi, alla parità dei popoli, ma spesso si dimentica la parità nel diritto al successo. “Affinché tutti i bambini possano realizzare il loro potenziale al massimo, è indispensabile che possano accedere ai contenuti che rendono felice l’infanzia. Per questo motivo il programma è estremamente importante”, ha concluso il sindaco.
All’inaugurazione della campagna in Corso hanno preso parte anche la giornalista Maja Sever, moderatrice dell’evento, il musicista Damir Urban, l’attrice Jelena Lopatić e il frontman del gruppo Jonathan, Zoran Badurina. Il partner nella realizzazione della campagna nazionale è l’Università di Fiume, mentre il tutto si svolge con il patrocinio della Regione e della Città di Fiume.

Facebook Commenti