Vittime di Posušje. Oggi lutto nazionale in Croazia

Gli otto 19.enni che sono morti la notte di Capodanno. Foto osmrtnice.ba

All’inizio della riunione di ieri del governo i ministri hannoreso omaggio con un minuto di raccoglimento agli otto giovani morti soffocati dal monossido di carbonio in una casa vicino a Posušje, nell’Erzegovina occidentale, nella notte di San Silvestro. Inoltre l’Esecutivo ha proclamato per oggi “una giornata di lutto nazionale per la tragica morte degli otto giovani appartenenti al popolo croato in Bosnia ed Erzegovina”. “Ritengo che si tratti di una decisione giusta, di un messaggio di solidarietà e di appoggio a nome di tutta la Croazia”, ha dichiarato il premier Andrej Plenković, aggiungendo che la decisione è stata appoggiata sia dal Capo dello Stato che dal presidente del Sabor. ieri intanto si sono svolte a Rakitno le esequie dei sei degli otto giovani periti a Capodanno, che erano originari di questa località erzegovese. I funerali degli altri due ragazzi erano stati celebrati il giorno prima a Posušje. Al rito funebre a Rakitno sono intervenute migliaia di persone. La Santa messa è stata celebrata dal vescovo di Mostar e Duvno, mons. Petar Palić.

Facebook Commenti