Tokyo 2020. Scherzò sull’Olocausto: licenziato il direttore della cerimonia d’apertura

Un uomo con la mascherina passa vicino ai cinque cerchi installati in una via di Tokyo. Foto via Newscom Newscom/PIXSELL

Il direttore artistico della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, Kentaro Kobayashi, è stato licenziato dal suo incarico a causa di una battuta sull’Olocausto che risale a diversi anni fa. Lo hanno annunciato gli organizzatori alla vigilia della cerimonia in programma domani. “Abbiamo appreso – ha detto ai giornalisti il presidente di Tokyo 2020, Seiko Hashimoto – che in una performance artistica passata” Kentaro Kobayashi “ha usato un linguaggio irrispettoso su un tragico fatto storico”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.