Slovenia, impennata di contagi. Quarantena per chi rientra dalla Croazia?

Impennata di nuovi casi di contagio da Covid-19 nelle ultime 24 ore in Slovenia. A fronte di 1.092 test effettuati si sono evidenziati
37 nuovi contagi di cui due sul Litorale sloveno. Non ci sono stati decessi, fortunatamente. Diciassette pazienti si trovano in ospedale, tre dei quali sono ricoverati in terapia intensiva.
Attualmente ci sono 285 persone con infezione attiva in Slovenia. Da inizio emergenza a livello nazionale, l’infezione da nuovo coronavirus è stata confermata in 2.493 persone e 129 pazienti sono morti.
Intanto sul tavolo del governo sloveno sono al vaglio alcune misure da adottare per contenere la diffusione del coronavirus e arginare l’elevato numero di casi di rientro registrati nelle ultime settimane che riguardano per la maggior parte la Croazia. Solo la scorsa settimana sono stati, secondo fonti dell’Istituto sloveno per la salute pubblica, 65.
Più dei due terzi dei casi importati di recente sono giovani dai 15 ai 34 anni che hanno frequentato locali notturni croati in Dalmazia. Sembra sempre più probabile che dal prossimo weekend chi rientra dalle ferie in Croazia dovrà sottoporsi a quarantena.
“La Slovenia introdurrà la quarantena per tutti coloro che rientrano dalla Croazia” , ha detto alla TV nazionale slovena il portavoce del governo Jelko Kacin. Ha aggiunto che il governo si assicurerà che ci sia abbastanza tempo per tornare onde evitare possibili
disagi nel traffico ai valichi di frontiera croato-sloveni.

Facebook Commenti