Slovenia. Fase verde dalla prossima settimana

Una bella immagine di Capodistria

L’incidenza settimanale di contagi è scesa a 298 casi ogni 100mila abitanti il che ha permesso alla Slovenia di entrare nella fase verde che prevede l’abolizione di quasi tutte le misure antiCovid, il che dovrebbe avvenire la settimana prossima. Ad annunciarlo è stato il coordinatore nazionale per le vaccinazioni Jelko Kacin. “Sì, è vero il Paese si trova nella fase verde, ma su raccomandazione degli epidemiologi il governo si esprimerà in merito all’allentamento delle restrizioni la prossima settimana”, ha dichiarato Kacin, aggiungendo come l’Esecutivo intenda essere cauto in merito all’alleggerimento delle misure antiepidemiche visto che lo scorso fine settimana, dopo un lungo periodo di tempo, si è avuto il ritorno del pubblico agli eventi sportivi. “È stato dimostrato quanto sia difficile tenere sotto controllo gli spettatori a una competizione sportiva”, ha aggiunto il coordinatore nazionale per le vaccinazioni riferendosi al comportamento dei tifosi al termine dell’incontro di calcio svoltosi a Maribor tra l’omonima squadra locale e il Mura di Murska Sobota. Se si dovessero accertare casi di contagio a eventi sportivi, si potrebbe rivedere la decisione sulla presenza del pubblico alle manifestazioni sportive. Per quanto riguarda la situazione epidemiologica, nelle passate 24 ore sono stati effettuati 4.237 test PCR che hanno confermato 388 nuove infezioni da coronavirus per un tasso di positività del 9,2 per cento. Cinque, invece, i decessi riconducibili al Covid-19. Attualmente le ospedalizzazioni sono 277, ossia 18 in meno rispetto al giorno prima, mentre le terapie intensive accolgono 85 pazienti.

Facebook Commenti