Sisma in Dalmazia: tanta paura, pochi danni

Foto: dalmacijadanas.hr

“I cittadini sono sotto stress, ma non si segnalano grossi danni”. Lo ha detto Damir Gabrić, responsabile della Protezione civile della Regione di Spalato e della Dalmazia dopo un forte sisma di magnitudo 4.6 ha colpito Spalato e la Dalmazia   alle 21.57 di mercoledì sera, 6 ottobre. “Nel nostro centro per le allerte abbiamo ricevuto 65 telefonate, mentre nella Regione di Sebenico e Knin altre 15, ma tranne qualche crepa sul muro nelle case vicino all’epicentro, non ci sono stati danni a cose e persone”, ha aggiunto Gabrić, ricordando il terremoto ha colpito Trilj, 39 chilometri a nord-est del capoluogo dalmata, al confine con la Bosnia ed Erzegovina. Nelle ore successive sono stati segnalati altre tre piccole scosse di assestamento.

“La Dalmazia e il suo entroterra sono un’area sismica molto importante – ha dichiarato la sismologa Ines Ivančić -. Nel 1898 qui si è verificata una scossa tremenda che aveva raso a suolo Sinj (una trentina di km a nord-est di Spalato) e causato 6 vittime. Un terremoto di magnitudo 4.6 si è verificato anche tre anni fa, mentre nel 2013 abbiamo registrato una scossa di 4.7”.

Massi caduti da una casa vecchia a Spalato. Foto Facebook/vrijeme hr

 

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.