Primo ponte d’estate: 185mila arrivi. Istria e Quarnero al top

Una splendida immagine di Rovigno

Nel primo ponte di giugno e più precisamente dal 2 al 6 giugno, in Croazia sono stati registrati 185.000 arrivi turistici e 787.000 pernottamenti. I vacanzieri stranieri hanno realizzato 627.000 pernottamenti, mentre i rimanenti 160mila sono stati effettuati dai villeggianti di casa. Lo si evince snocciolando i risultati del sistema eVisitor, che comprende il traffico turistico negli impianti commerciali e non e nel charter nautico (sistema eCrew).
La maggior parte degli arrivi si è avuto in Istria, dove sono stati registrati 303.000 turisti. Medaglia d’argento per il Quarnero con 146.000 presenze, mentre sul gradino più basso del podio troviamo a pari merito la Regione di Zara e quella di Spalato e della Dalmazia con circa 100mila vacanzieri notificati.

Rovigno la regina 

L’Istria trionfa anche per quanto riguarda le località più visitate: al primo posto c’è Rovigno con 58.000 arrivi, seguita da Parenzo (35.000) e Medolino (28.000).

Tedeschi i più numerosi

Sono i tedeschi i vacanzieri stranieri che hanno preso d’assalto la costa croata, con una presenza pari a 240.000 unità. Seguono gli austriaci con 121.000 arrivi e gli sloveni con 60.000 presenze. Prendendo, infine, in considerazione il tipo di alloggio, sono i campeggi a farla da padrone, davanti agli affittacamere privati e agli alberghi.

Facebook Commenti