Osservatori italiani e francesi: non fu vano il sacrificio

L'omaggio dell’Ambasciatore italiano Pierfrancesco Sacco

Il 29º anniversario dell’abbattimento dell’elicottero della missione di monitoraggio europea, con a bordo quattro osservatori italiani e uno francese, è stato ricordato oggi a Podrute, nei pressi di Novi Marof. L’elicottero disarmato fu abbattuto il 7 gennaio del 1992 da un caccia  dell’Armata popolare jugoslava. A rendere omaggio ai caduti, con la deposizione di corone, sono stati pure l’Ambasciatore d’Italia in Croazia, Pierfrancesco Sacco, e la rappresentante dell’Ambasciata di Francia in Croazia, Florence Skrlj.

Il servizio completo sulla Voce in edicola giovedì 21 gennaio o in formato digitale. Clicca qui e abbonati

Facebook Commenti