Lubiana. Protesta contro il governo e le misure anti-Covid

Foto: rtvslo.si

Diverse persone sono rimaste ferite oggi nel centro di Lubiana dove si sono avuti scontri tra la Polizia e i manifestanti scesi in piazza per protestare contro il governo e le misure restrittive adottate per combattere l’espansione del coronavirus.
La protesta era stata annunciata via social dal gruppo denominato “Anonymous Slovenija”. Nel pomeriggio nel centro della capitale slovena si sono radunate alcune centinaia di persone che hanno fischiato e insultato le forze dell’ordine intervenute per proteggere l’area nei pressi del Parlamento. I manifestanti hanno fatto uso anche di materiale pirotecnico. La Polizia ha utilizzato il cannone ad acqua per disperdere i manifestanti.
È intervenuto pure il ministro degli Affari interni Aleš Hojs che rivolgendosi ai giornalisti si è soffermato sul ferimento di alcuni agenti di Polizia presi di mira da un “gruppo di hooligans” che ha attaccato pure le unità speciali di Polizia e i poliziotti a cavallo.
“Gli atti di violenza ai danni dei poliziotti e i disordini sono un atto criminale che verrà punito”, lo ha twittato il premier Janez Janša. In serata la situazione è tornata alla normalità.

Facebook Commenti