La grappa come medicina. Oggi Festival a Colmo (Hum)

Foto Dusko Marusic/PIXSELL

La grappa fatta in casa è la nostra medicina (“Domaća rakija je naša medižija”) recita lo slogan di uno degli appuntamenti più tradizionali e attesi in Istria. È il Festival della grappa e dei distillati di Colmo (Hum) dove oggi, sabato 26 ottobre, dalle ore 13, vedrà andare in scena la 19.esima edizione. Uno “sluc” di grappa, un sorso, fa parte della tradizione istriana in cui la grappa in passato veniva usata a scopi medicinali anche per massaggi anti reumatici e disinfettante. Trentadue produttori e 150 campioni di grappa, distillati e liquori alla frutta sono stati presi in esame dalla giuria (15 persone suddivise in 5 commissioni, sotto la supervisione del presidente Igor Lukić), che oggi premierà i migliori e darà spazio alla degustazione per i visitatori che saranno dotati di brochure in modo da puntare a una degustazione mirata, sempre in quantità misurate.
“Abbiamo prodotti di straordinaria qualità”, dice Lukić alla vigilia dell’invasione del popolo della grappa. Oltre alle classiche medaglie da quest’anno è in palio il grande riconoscimento di platino per l’eccellenza tra le eccellenze. Grappe e distillati sono suddivisi in 8 categorie, dall’acquavite classica ai prodotti istriani più noti come la “biska” (grappa al vischio bianco) e la “medizza” (grappa al miele), e poi grappe alle erbe, vari distillati alla frutta e un punto riservato ai produttori di gin. Insomma di tutto di più per chi ama questo specificum dell’offerta enogastronomica istriana.

Facebook Commenti