Fiume: i contagi sono 14, in attesa di 7 tamponi

Da sabato, 21 marzo dinanzi alla sede dell’Istituto regionale per la salute pubblica con sede a Fiume sarà a disposizione una tenda pre-triage collocata a est mentre nella parte occidentale dello spiazzo davanti all’istituto verranno creati appositi corridoi per il passaggio indisturbato di pazienti e dipendenti dell’istituzione sanitaria. Nella tenda pre-triage ci saranno a disposizione un epidemiologo e un’infermiera. Qui si potranno rivolgere coloro che sospettano di avere contratto il coronavirus. Verrà loro rilevata la temperatura corporea, verrà compilata la scheda anamnestica. Gli accessi saranno contingentati al fine di garantire la distanza di sicurezza tra i diversi utenti. Tale procedura è stata pianificata in coerenza con le linee guida via via emanate dalle autorità competenti, anche al fine di garantire l’individuazione e la gestione di eventuali casi sospetti. I tamponi verranno esaminati a Fiume nel laboratorio dell’Istituto regionale per la salute pubblica. Da sabato, 21 marzo sarà pure attivo il numero di telefono 091 251 82 15 per coloro che sospettano di aver contratto il virus.
Se si ha bisogno del proprio medico di famiglia, questo va contattato telefonicamente oppure tramite mail. Tutte le visite mediche presso il policlinico fiumano sono state rinviate.
Durante l’odierna conferenza stampa dell’Unità di crisi della Protezione civile della Regione litoraneo-montana è stato reso noto che i pazienti contagiati sono 14. Si attendono i risultati di 7 tamponi inviati alla Clinica per le malattie infettive Fran Mihaljević di Zagabria.

Facebook Commenti