Croazia. Equipollenza delle lauree con standard europei

Novità per gli studenti che hanno studiato in Italia o in altri Paesi. Il governo croato ha dato luce verde alla bozza della Legge sull’accesso alle professioni regolamentate

Foto: Damir Spehar/PIXSELL

Da Zagabria sono in arrivo novità per gli studenti che si sono laureati all’estero e in generale per i professionisti che si sono formati oltreconfine e che desiderano lavorare in Croazia. Il governo ha dato luce verde alla modifica della Legge sull’accesso alle professioni regolamentate e sull’equipollenza delle qualifiche professionali ottenute all’estero. Un tema, questo, molto sentito dalla Comunità nazionale italiana e in particolare dalle famiglie connazionali, i cui ragazzi hanno frequentato gli studi universitari in Italia o in altri Paesi e che hanno difficoltà a vedersi riconosciuti ai fini professionali i titoli di studio conseguiti negli Atenei stranieri. Le modifiche di legge ora proposte potrebbero sciogliere i nodi esistenti.

Il servizio completto sulla Voce in edicola venerdì 10 gennaio

Facebook Commenti