«Croazia in Schengen dal 1.mo gennaio 2023: è sicuro»

0
«Croazia in Schengen dal 1.mo gennaio 2023: è sicuro»
Il valico di confine tra Slovenia e Croazia di Castelvenere, in Istria

La Croazia farà il suo ingresso nello spazio Schengen il 1º gennaio 2023, in particolare per quanto concerne il traffico stradale. La decisione politica è stata ormai presa. Per quanto concerne il traffico aereo il regime di Schengen dovrebbe essere introdotto nel mese di marzo del prossimo anno. Lo ha dichiarato il capogruppo dell’HDZ, Branko Bačić, dopo il vertice della coalizione di governo. Il via libera formale all’adesione della Croazia allo spazio europeo senza confini deve ancora arrivare, però quello che conta – come si evince dalle parole del capogruppo dell’HDZ – è che l’assenso politico de fori che contano sia ormai arrivato.
Branko Bačić ha anche sottolineato dopo il vertice della coalizione di governo, che la maggioranza è decisa a fare quadrato attorno al ministro della Sanità, Vili Beroš, e a respingere al Sabor la mozione di sfiducia nei suoi confronti presentata da una parte dell’opposizione di centrosinistra. Durante il vertice della maggioranza si è parlato anche dell’adozione dell’euro.
Il capogruppo dell’HDZ ha ribadito che il 12 luglio alla riunione dell’Ecofin, il Consiglio dei ministri delle Finanze e dell’Economia dei Paesi dell’Unione europea, verrà dato il via libera definitivo all’ingresso della Croazia nell’eurozona.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display