Croazia, dal 1.mo marzo aumenta il prezzo delle sigarette

Foto: Borna Filic/PIXSELL

Dal 1° marzo in Croazia aumenteranno le accise sui prodotti da tabacco e sui prodotti del tabacco, il che significa prezzi più alti per sigarette, tabacco o prodotti del tabacco riscaldati, che recentemente è diventata un’alternativa sempre più popolare alle sigarette classiche.
Il Ministero delle Finanze ha annunciato la sua proposta di regolamento delle accise sui prodotti del tabacco nella tarda serata di venerdì, in base al quale le accise su tutti i prodotti contemplati da tale regolamento aumenteranno, ad eccezione dei liquidi per le e-sigarette, per i quali l’accisa rimane pari a zero kune.
Il segreto potrebbe risiedere nel fatto che gli attori esistenti sul mercato, compresa la BAT britannica, proprietaria della fabbrica di tabacco di Rovigno, hanno chiesto che fosse aumentata l’accisa sul tabacco riscaldato, una nicchia di mercato in cui i loro concorrenti sono molto più forti sul mercato croato. La politica ha giustificato l’aumento con la volontà di mantenere in Istria la BAT.

Facebook Commenti