Allarme Spalato: «Intensive mai così piene». Il premier: «Vaccinatevi»

0
Allarme Spalato: «Intensive mai così piene». Il premier: «Vaccinatevi»

La situazione è talmente difficile che il premier Andrej Plenković e il ministro della Salute, Vili Beroš, hanno voluto sincerarsi di persona delle pesanti condizioni in cui versa l’ospedale di Spalato a causa dell’esplosione di contagi di Covid e sono arrivati questa mattina nel capoluogo dalmata. Nella terapia intensiva del Centro clinico ospedaliero, infatti, sono in cura 47 pazienti, “mai così tanti dall’inizio della pandemia”. Lo ha sottolineato Ivo Ivić, responsabile della Clinica per le malattie infettive. “Il problema più grosso è rappresentato dai non vaccinati, che sono dei forti candidati alla morte”. Non ha usato giri di parole il medico per descrivere la situazione a Spalato, ma anche in tutta la Dalmazia, dove la campagna vaccinale non è mai decollata (si è fatto somministrare il siero antiCovid circa il 35% dei cittadini). “La gente, nonostante ciò, continua a comportarsi come se volesse suicidarsi”, ha concluso Ivić.

Al termine dell’incontro al Centro clinico ospedaliero di Spalato, il premier Andrej Plenković ha rilasciato una breve dichiarazione: “La situazione è molto difficile, e l’unico messaggio che possono inviare è il seguente: ‘Vaccinatevi'”. Il primo ministro ha aggiunto che “è importante fare anche il booster e ascoltare gli epidemiologi e i medici”.
Poi la parola è passata al ministro Beroš, il quale ha detto che nella Regione di Spalato e della Dalmazia “è molto deludente che soltanto una cinquantina di persone al giorno si vaccina con la prima dose. Perciò, non ci sorprende il fatto che il 92% dei letti negli ospedali paladini sia occupato, come pure il 56% dei respiratori”. Il ministro ha aggiunto che il suo dicastero aiuterà il Centro clinico ospedaliero del capoluogo dalmata, che sta facendo i conti anche con poco personale, poiché molti medici e infermieri sono in contagiati o in quarantena. In questo senso già 18 infermiere sono arrivate da altre zone delle Croazia.

 

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display